La marmellata di dolce ciliegia

Premio letterario Raccontami una storia

È lei la più buona, la regina dell’Estate, quella che aspetti prima di tutti gli altri frutti: la ciliegia.
Ormai l’abbiamo assaggiata e gustata ma io vi propongo qualcosa in più: trasformatela in un dolce e golosissima marmellata da gustare in tanti modi diversi. Dal meraviglioso gusto di pane burro e marmellata alle crostate o i muffin ripieni o, se preferite con un cucchiaino per le tristi giornate d’inverno come antidoto alla malinconia: un tiramisù buono e naturale.

 

  • Ingredienti per quattro o cinque vasetti di varia grandezza
    Un chilo e mezzo di ciliegie
    700 gr di zucchero
    Un limone

 

Snocciolate le ciliegie e mettetele in una casseruola con lo zucchero e il limone. Cuocete rigirando con un mestolo di legno per circa mezz’ora, quaranta minuti. Con il minipimer frullate velocemente pochi minuti perché così un po’ di frutti rimarranno a pezzi e daranno ancora più gusto alla marmellata. Riaccendete il fuoco per pochi minuti mescolando ancora. A Questo punto fate la prova del piattino per vedere se è pronta. Mettete qualche goccia di marmellata con un cucchiaino su un piattino, dopo qualche minuto inclinatelo, se non scende o scende lentamente è pronta. Riempite i vasetti precedentemente sterillizzati (basta farli bollire in una pentola con i coperchi per venti minuti e poi farli raffreddare) e metteteli a reffreddare a testa in giù per creare il sottovuoto. Se una volta freddi premendo sul tappo non fa clic clac vuol dire che è tutto ok altrimenti riprovate dopo aver fatto bollire i vasetti pieni nuovamente per 10 – 15 minuti.

 

Ecco con un po’ di pazienza la vostra delizia è pronta per soddisfare i palati più esigenti, ciao alla prossima e come sempre, buon appetito!