Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com ha ben pochi dubbi: «Prossimi giorni sole prevalente ma anche qualche rovescio o temporale di calore, specie su Alpi e Appennino; nel weekend onda calda africana con punte di oltre 36-38°C».

Decolla l’estate 2021 con caldo e afa

Passato l’assaggio che stiamo vivendo negli ultimi giorni, «l’estate ora farà sul serio, grazie all’anticiclone afro-mediterraneo che favorirà condizioni in prevalenza soleggiate su gran parte d’Italia – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara – Il caldo sarà in progressiva intensificazione giorno dopo giorno, e con esso anche l’afa. Entro venerdì attese punte di oltre 32-33°C sulle zone interne, fino a picchi di 35°C su Emilia, tavoliere pugliese, Sardegna e Sicilia. Qualche grado in meno lungo le coste grazie anche alle brezze marine, ma con sensazione di afa accentuata; condizioni afose anche su Valpadana e in generale nelle grandi aree urbane».

Attenti gli improvvisi temporali di calore

«Il tempo tuttavia non sarà sempre del tutto stabile – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – Mon mancheranno infatti locali rovesci e temporali di calore che potranno scoppiare all’improvviso soprattutto su Alpi e Appennino, in particolare durante le ore pomeridiane, occasionalmente anche su Prealpi e fascia pedemontana. Qualche acquazzone o temporale potrà sconfinare anche alle vicine aree di pianura e in generale su regioni come Piemonte, Umbria e Toscana interna. I fenomeni risulteranno in genere localizzati e di breve durate, ma talora intensi a causa dell’accumulo di calore e umidità».

Apice del caldo nel weekend con 38° nelle isole maggiori

L’apice del caldo africano è atteso nel weekend, in particolare domenica, quando sulle zone interne del Centrosud e sull’Emilia Romagna si potranno raggiungere picchi di 37-38°C, se non superiori su Sardegna e Sicilia. Caldo intenso anche sul resto del Nord, con massime fino a 35-36°C. Meno caldo sulle coste ma con afa elevata e quindi temperature percepite comunque elevate. Anche in questo caso qualche temporale di calore potrà interessare le Alpi, ma stiamo monitorando un peggioramento questa volta più incisivo tra domenica sera e lunedì mattina, che potrebbe portare temporali anche di forte intensità al Nord. Una ipotesi ancora in fase di analisi e che necessita di conferme, concludono da 3bmeteo.com.

Articolo precedentePiù di 10 km di coda sull’A1 dopo un incidente fra Barberino e Calenzano
Articolo successivoIncidente tra Calenzano e Barberino: distribuita acqua agli automobilisti in coda per ore. Italia tagliata in due