Un tablet per parlare o anche solo vedere la propria famiglia o chi si ama dal letto di ospedale, in un reparto per malati Covid-19. Una distanza colmata almeno per un po’ dalla tecnologia, per offrire ai pazienti e ai loro cari conforto e speranza. Con questo obiettivo, FILE-Fondazione Italiana Leniterapia ha donato oggi 8 tablet alla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus da destinare ai reparti Covid-19 delle strutture di Santa Maria Nuova, Ponte a Niccheri, Torregalli – ospedali fiorentini – e all’ospedale di Prato. Gli altri 2 tablet verranno consegnati giovedì alla Fondazione Careggi.

I dispositivi verranno utilizzati, a rotazione, dai pazienti che non hanno contatti con i propri cari da settimane 

«Abbiamo pensato di aiutare i pazienti e le loro famiglie ad alleviare questa distanza straziante attraverso uno strumento tecnologico – dichiara Donatella Carmi presidente File – È il nostro contributo, che si aggiunge al grande lavoro che i medici palliativisti svolgono nei vari ospedali, sempre in prima linea. Alcune persone non possono neppure parlare – aggiunge Mariella Orsi, presidente comitato scientifico FILE – Il tablet  permette di ricevere immagini ampie senza esigere la necessità di interazione. Anche poter soltanto vedere i propri familiari può essere di conforto in un momento così difficile».

«Colmare la solitudine, anche solo per qualche minuto,   è un grande aiuto che si può dare ai pazienti nei reparti Covid – commenta Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus – Ringraziamo File per questo bellissimo gesto e siamo felici di essere stati coinvolti. Siamo certi che attraverso le videochiamate  le persone riceveranno un maggiore supporto nell’affrontare il decorso della malattia».