Molti eventi famosi sono successi il 20 marzo

Logo del Partito Repubblicano USA
  • Nel 1854, a Ripon, in Winsconsin, negli Stati Uniti, nasce il Partito Repubblicano. Il nome scelto in omaggio al vecchio partito repubblicano di Thomas Jefferson, il Grand Old Party(GOP) come sarà poi soprannominato, nacque in opposizione alla schiavitù e in particolar modo alla sua potenziale espansione negli stati a ovest e a nord. Negli anni della guerra civile e fino al 1912, il partito repubblicano sostenne una politica economica moderatamente progressista ed interventista. Supportava infatti concessioni terriere gratuite, una rete ferroviaria transcontinentale finanziata dal governo federale, un sistema bancario nazionale, un grande debito nazionale, concessioni terriere per l’istruzione superiore, alte pensioni per i veterani, alti salari, alte tariffe per promuovere la crescita industriale. Nel 1890 il partito approvò anche una prima regolamentazione del sistema finanziario, lo Sherman antitrust act. Nonostante una forte componente di protestanti pietisti e proibizionisti nella base elettorale, il partito resistette a lungo alla proibizione dell’alcol. Sul piano sociale fino agli anni 60 del 900, il GOP fu il partito dell’antirazzismo, il più votato dai neri che lo identificavano con il partito di Lincoln che aveva abolito la schiavitù. A partire dal 1912 quando Theodore Roosevelet, candidato progressista, perse le primarie contro Howard Taft, il partito si spostò gradualmente sempre più a destra in economia, mentre dalla fine degli anni 60, in seguito al passaggio del Civil Rights act da parte del presidente democratico Lyndon Johnson, l’elettorato bianco razzista e piu conservatore del sud gradualmente abbandonò il partito democratico per unirsi a quello repubblicano, il quale così in pochi decenni si spostò molto a destra anche sul piano sociale. Tra i presidenti repubblicani più celebri, vi sono Abraham Lincoln, Theodore Roosevelt, Richard Nixon e Ronald Reagan.
Una control room dell’ESRO
  • Nel 1964 nasce l’European Space Research Organization (Organizzazione Europea per la Ricerca nello Spazio – ESRO). Organizzazione creata da dieci paesi europei(Belgio, Danimarca, Francia, Repubblica Federale tedesca, Italia, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito). Basata su una istituzione scientifica internazionale già esistente, il CERN, i documenti fondanti dell’ESRO la definiscono come una organizzazione esclusivamente dedita alla ricerca scientifica e tale fu per buona parte della sua esistenza. Negli ultimi anni tuttavia ESRO avviò un programma nel campo delle telecomunicazioni e conseguentemente non fu piu una istituzione unicamente dedita alla ricerca scientifica, ma si concentrò anche su telecomunicazioni, osservazione terrestre e altre attività. Nel 1975 ESRO si fuse con la ELDO(European Launcher Development Organisation (ELDO), o Organizzazione Europea per lo Sviluppo di Vettori) per formare l’ESA(European Space Agency o Agenzia Spaziale Europea) che esiste ancora oggi. Durante la sua attività l’ESRO ebbe vari successi, tra cui il lancio tra il 1968 e il 1972 di sette satelliti di ricerca grazie all’uso di lanciatori statunitensi.

Leonardo Panerati