Molti eventi famosi sono successi il 4 aprile

Cerimonia inaugurale dell’Università di Basilea nel 1460
  • Nel 1460 viene fondata l’università di Basilea, la più antica università della Svizzera. Fondata in relazione al Consiglio di Basilea, l’atto costitutivo fu dato in forma di bolla papale dal pontefice Pio II il 12 novembre 1459 mentre la cerimonia ufficiale di apertura si svolse il 4 aprile 1460. All’epoca dell’apertura vi erano soltanto quattro facoltà: medicina, teologia, giurisprudenza e arte, ma oggi sono molte di più e includono, oltre alle prime tre, anche psicologia, scienze umane, scienze economiche, scienze sociali. Oggi l’università ha all’incirca oltre 12 mila studenti l’anno, ma la crescita è stata graduale. Nel corso dei secoli, quando molti studenti arrivarono in città, Basilea divenne uno dei primi centri di stampa di libri e dell’Umanesimo rinascimentale, soprattutto con l’arrivo di Erasmo da Rotterdam. Intorno allo stesso periodo, fu fondata la Biblioteca dell’Università di Basilea la quale conta attualmente oltre tre milioni di libri e scritti ed è la più grande biblioteca della Svizzera. In seguito all’ascesa al potere dei nazisti in Germania nel 1933, numerosi rinomati accademici tedeschi emigrarono a Basilea. Fra questi altri il professore di giurisprudenza Arthur Baumgarten (1933), i teologi Karl Barth (1935) e Fritz Leiber (1937), il filosofo israeliano Yeshayahu Leibowitz (1934) e dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale il filosofo e psichiatra Karl Jaspers dell’Università di Heidelberg (1948).
Paesi oggi aderenti alla NATO
  • Nel 1949 con la firma del trattato del Patto Atlantico a Washington DC, nasce la NATO. Costituita al momento della fondazione da Stati Uniti d’America, Canada, Regno Unito, Francia, Norvegia, Danimarca Germania, Italia, Islanda, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi, la North Atlantic Treaty Organization(NATO), nacque dopo la seconda guerra mondiale come alleanza difensiva basata sul principio della difesa collettiva, richiamandosi all’articolo 51 della carta delle neonate Nazioni Unite relativo al diritto all’autodifesa. Storicamente la NATO nacque in opposizione all’Unione Sovietica. In seguito al termine della seconda guerra mondiale si sviluppò in occidente un movimento d’opinione il quale temeva che il regime sovietico potesse “non accontentarsi” della spartizione geografica generata dalle conferenze di pace post belliche e che volesse intraprendere una mira espansionista per l’affermazione globale dell’ideologia comunista. In particolare, specialmente dopo la vicenda della chiusura da parte sovietica del corridoio corridoio terrestre attraverso il quale Berlino Ovest era connessa al mondo occidentale, si temeva una aggressione dell’URSS ai paesi dell’Europa occidentale. In questo contesto la NATO affermava la volontà di tutti i paesi membri di trattare una aggressione a uno di essi da parte sovietica come una aggressione a tutti i paesi dell’alleanza e la risposta unitaria a tale eventuale aggressione. Oggi, anni dopo la fine della Guerra Fredda e dell’URSS, la NATO, ormai comprendente 30 paesi membri e funge ormai più come una sfera di collaborazione militare tra gli stati membri che come vera e propria alleanza difensiva. La NATO ha sede a Bruxelles: il nuovo quartier generale è stato inaugurato nel 2017 mentre il trasloco dalla vecchia sede è stato completato nel 2018.

Leonardo Panerati