ARRAMPICATA. GRANDE SUCCESSO PER I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI U14 – I PIAZZAMENTI IN COPPA DEL MONDO BOULDER A PRAGA

Grande successo per i Campionati Italiani Giovanili Under 10, Under 12 e Under 14, tenutisi nella bellissima struttura dell’Orobia Climbing a Curno (BG).Nel corso delle tre giornate sono intervenuti il Sindaco di Curno Andrea Saccogna, l’Assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili Fabio Ravasio, il Presidente della FASI Davide Battistella e il vicepresidente Ernesto Scarperi, vari esponenti del Consiglio Federale e soprattutto Lara Magoni, grandissima ex campionessa di sci e attualmente Sottosegretario con delega Sport e Giovani per la Regione Lombardia.Il presidente Davide Battistella ha dichiarato: “Un grandissimo ringraziamento a Stefano Guarnieri e Roberta Ferrari, titolari di Orobia Climbing, che hanno ospitato i campionati italiani giovanili Under 10,12,14, con una passione ed una disponibilità davvero eccezionali. Un’organizzazione operativa ottima che ha permesso lo svolgersi di una coinvolgente tre giorni di festa per i genitori, per i tecnici, per le società e soprattutto per i ragazzi, che si sono confrontati su itinerari moderni, con tracciature bellissime ed attuali, grazie all’opera dei nostri numerosi tracciatori federali e al “parco” prese messe a disposizione da Orobia e da Fasi. Emozionanti tutte le finali, con un pubblico, un tifo e uno spettacolo che non aveva nulla da invidiare a quelle di Coppa Italia senior.”Cristina Cascone, Consigliere Federale FASI e Responsabile del Settore Giovanile, è estremamente soddisfatta dei risultati raggiunti, come numeri e come partecipazione: “Sono davvero felice dell’organizzazione impeccabile, in termini di materiali, spazi e tempi sempre rispettati. La competizione ha messo in luce le migliori competenze degli arrampicatori e dei team manager, e i tracciatori hanno fornito proposte motorie super interessanti ma anche divertenti per i giovani atleti. Per quanto riguarda l’U10 Team si sono affrontate 15 squadre femminili e 15 squadre maschili che hanno rappresentato le varie zone tecniche d’Italia, composte da bambini provenienti da diverse società. Abbiamo assistito ad un grandissimo lavoro di squadra, di collaborazione e socializzazione: i piccoli atleti hanno gareggiato con serietà e impegno, guidati da team manager stimolanti e scrupolosi”. Al termine della competizione sono state premiate le squadre vincitrici come combinata: per il comparto femminile U10 al primo posto Trentino Alto Adige, al secondo Emilia Romagna e al terzo Friuli Venezia Giulia; per la compagine maschile primo e secondo posto per il Trentino Alto Adige, terzo posto per la Lombardia. Eletto miglior vivaio giovanile quello del Trentino Alto Adige. Ma ecco i premiati per le varie categorie:LEAD U14 F: oro Rebecca Belardinelli (Climbing Side Roma), argento Chiara Franceschi (Arco Climbing), bronzo Annalena Ranalter (AVS Brixen)LEAD U14 M: oro Andrea Locatelli (ASD Gruppo Koren), argento Leonardo Donola (Opera Verticale ASD), bronzo Pietro Franzoni (King Rock Climbing Verona)LEAD U12 F: oro Anna Aleida Barnaba (Climbing Side Roma), argento Laura Sola (Equilibrium Soc. Coop), bronzo Nadja Ranalter (AVS Brixen)LEAD U12 M: oro Carlo De Cristofaro (Star Wall Climbing Roma SSD), argento Mattia Dongiovanni (Rotpunkt ASD Carmagnola), bronzo Matteo Franchi (Beta House SSD)SPEED U12 F: prima Laura Sola (Equilibrium Soc Coop), seconda Valentina Muzzio (Milanoarrampicata ASD), terza Bianca Cangini (Four Climbers Bologna), quarta Anna Catherine Pambianchi (Milanoarrampicata ASD)SPEED U12 M primo Andrea Trezzi (ASA Climbing ASD), secondo Giorgio Tosarello (Pro Recco Arrampicata ASD), terzo Morgan Pavia (Milanoarrampicata ASD), quarto Jacob Hofer (AVS Passeier)SPEED U14 F: prima Elisa Lusetti (Kundalini Milano), seconda Margherita Palazzini De Vecchu (Stone Age SSD), terza Carolina Mariani (Big Walls), quarta Sara Kofler (AVS Passeier)SPEED U14 M: primo Giorgio Villa (MilanoArrampicatra ASD), secondo Rocco Dal Lago (Star Wall Climbing Roma), terzo Riccardo Bergamaschi Cremonesi (Ikigai SSD), quarto Luca Carrarini (King Rock Climbing Verona)BOULDER U12 F: oro Greta Di Biase (ragni Leccop), argento Laura Sola (Equilibrium Soc. Coop.), bronzo Azzurra Delle Monache (The Change Climbing)BOULDER U12M: oro Francesco Esposito (The Change Climbing), argento Carlo De Cristofaro (Star Wall Climbing Roma SSD), bronzo Matteo Franchi (Beta House SSD)BOULDER U14 F: oro Rebecca Belardinelli (Climbing Side Roma), argento Elisa D’Addario (Gollum Climbing Academy), bronzo Virginia Bresolin (Opera Verticale ASD)BOULDER U14 M: oro Leonardo Donola (Opera Verticale ASD), argento Pietro Franzoni (King Rock Climbing Verona), bronzo Andrea Locatelli (Koren)Un ringraziamento va anche all’Urban Wall di Pero, che ha gentilmente messo a disposizione il proprio sistema di cronometraggio per le gare Speed.Chiudiamo la carrellata su questi Campionati Giovanili con le parole del Presidente Battistella: “Complimenti ai giudici, ai volontari, ai consiglieri federali e al settore comunicazione, che con la loro presenza e il grandissimo impegno hanno garantito l’ottimo risultato raggiunto.E complimenti a tutti i mini atleti che hanno partecipato con entusiasmo: chissà che fra loro non ci sia qualcuno che arriverà alle Olimpiadi di Los Angeles 2028!” Nel frattempo a Praga si svolgeva la quarta tappa di Coppa del Mondo Boulder.Nel team azzurro Giorgia Tesio (Centro Sportivo Esercito) è riuscita ad accedere alle semifinali con il 17° posto, senza però riuscire a centrare l’appuntamento per la fase finale. Ha comunque concluso la gara migliorandosi ed ottenendo un 12° piazzamento finale.Gabriele Moroni (Kundalini ASD), al suo ritorno alle competizioni internazionali, ha sfiorato le semifinali ottenendo un 25° posto, esattamente come Laura Rogora (Fiamme Oro Moena), mentre Giulia Medici (Sport Promotion) ha chiuso al 31° posto e Marcello Bombardi (Centro Sportivo Esercito) al 71°.Il podio maschile ha visto trionfare con una gara quasi perfetta il koreano Dohyun Lee, argento per il padrone di casa Adam Ondra e bronzo per il francese Mejdi Schalck. Mentre nella compagine femminile ha conquistato l’oro la sempre fenomenale Oriane Bertone, argento per la slovena Janja Garnbret e bronzo per l’altra francese Flavy Cohaut.Grande attesa per la quinta tappa di Coppa del Mondo Boulder, che verrà ospitata in Italia il prossimo 9, 10 e 1