Imbattersi nelle creazioni degli artigiani, assistere al loro lavoro “in diretta”. Mercantia 2015 è anche questo e, senza, non sarebbe del resto Mercantia. Diamo un rapido sguardo, una lettura veloce a quel che ci aspetta, tra le varie performance artistiche o d’artigianato artistico, a Certaldo, per quel che riguarda appunto gli artigiani.

VICOLO COSTARELLA
ATTRAVERSO LO SPECCHIO
Costarella diventa un percorso magico , un percorso che trasporta in un’altra dimensione …nel cuore della Festa , nei rumori della folla.
Un’installazione realizzata con materiali di recupero, accompagna il visitatore con sensazioni visive, sensazioni sensoriali… lo specchio che trasforma, lo specchio che riflette, lo specchio che disorienta.
Attraverso lo specchio è stata realizzata dall’artista Federico Melani di Oggetti e Soggetti d’arte.

VICOLO BANDINELLI
BRAME
Lo specchio, oggetto che riflette il nostro mondo e la nostra immagine, assume un ruolo introspettivo, scavando nell’intimità più profonda, segreta e, talvolta, oscura delle persone:
non solo ci dice chi siamo, ma ci mostra ciò che vogliamo essere.
Otto dipinti che raffigurano l’essere umano con i suoi desideri, le sue aspirazioni e, osservando meglio, anche le sue paure.
Uno specchio che dà voce ai sentimenti nascosti nell’anima e a quell’interiorità quasi proibita che, altrimenti, rimarrebbe celata.
L’installazione è stata realizzata dall’arista Alessandro Di Vicino Gaudio.

VICOLO DELL’OSTERIA
BUTTERFLIES MIRROR
Nel piccolo vicolo una miriade di farfalle invade le vecchie mura…..
Un’intallazione artistica realizzata da un nuovo artista della street art, “Incursioni decorative” e da Mirko Vignozzi, in arte Stelleconfuse, esponente italiano del movimento artistico Stiker Art.
Il Marchio di fabbrica di Incursioni Decorative , è la farfalla con cui ha decorato i muri di Firenze, nel quartiere di San Frediano e in Santo Spirito.
Stelleconfuse, rimasto affascinato dal potere che i logo (soprattutto quelli commerciali) hanno sulle persone, crea Il progetto: Let’s Plant a Tree. Nasce così un logo a forma di albero stilizzato che viene diffuso attraverso sticker da attaccare dovunque.

PARTERRE PALAZZO PREORIO
CreAzione
Grandi tele dipinte con interventi di body-painting. L’allestimento si completa con sculture specchiate a forma di poliedri.
La caratteristica che gli esseri umani possiedono in più rispetto agli altri animali è la forza del pensiero e della riflessione. La libertà di potersi abbandonare completamente ai suggerimenti dell’istinto è loro prerogativa, non la nostra. Le nostre esistenze restano così sempre in bilico in un vacillare continuo tra sentimento e ragione: una lotta perenne. Ed è in questa guerra tra cuore e cervello che i nostri corpi non fanno che muoversi, agitarsi e contorcersi per riuscire a trovare una via, delle DIREZIONI… C’è un posto dove questo eterno dilemma può essere sciolto. Un luogo dove poter lasciare libere di scatenarsi tutte le emozioni, filtrarle con l’immaginazione e dare sfogo alla creazione. In fondo l’unico modo per reagire a questa nostra diversità è utilizzare questa nostra sofferenza, trasformarla – e lasciare che i nostri corpi si trasformino altrettanto – nell’unica capacità per la quale ci distinguiamo da tutte le altre creature animali del pianeta Terra.
L’installazione è stata realizzata da TRAME A POIS (Caterina Tempestini, Lucia Coccoluto Ferrigni, Carolina Frasconi) in collaborazione con Caterina Santoni e con Gaetano Albero.

CHIOSTRO DELLE SUORE
CYBER
Draghi, ragni, robot musicisti. Pezzi in disuso assemblati prima nell’immaginario dell’artista e successivamente , saldando quei micro particolari, che trasformano l’arcaica funzionalità dinamica dei pezzi meccanici in parte animata delle sue creature cyber punk rifiniti da un’inquietudine di ironia post industriale.
Le opere sono dello scultore Sebastiano Renda, che oltre all’esposizione realizzerà un laboratorio en plein air in Piazza San Jacopo e Filippo.

CHIESA DI SAN TOMMASO E PROSPERO
A tavola!?.
Mostra espositiva dell’Associazione Arte della Ceramica.
Usando tecniche rare e raffinate i ceramisti dell’associazione Arte della Ceramica hanno concretizzato opere con la libera interpretazione che ogni artista usa nel proprio lavoro.
Il rapporto fra ceramica e cibo così intimamente legato fin dai primordi dell’umanità viene interpretato alla luce delle esperienze e delle problematiche contemporanee .Ne nascono opere ricche di spunti estetici e riflessivi.
La grande varietà delle tecniche ceramiche utilizzate rende affascinante e culturalmente appetibile l’intera esposizione.
La scena che ne risulta ben  si colloca nello spettacolo di Mercantia.