Atti persecutori: ex marito arrestato dalla polizia

Si è presentato a casa dell’ex moglie, dando vita a un acceso diverbio, incurante dell’ammonimento del questore e di una denuncia per atti persecutori. È successo ieri, a Prato. L’uomo, un italiano di 53 anni, ha inveito a lungo contro la donna e il suo nucleo familiare, al punto da costringerla a chiamare la polizia. Troppa la preoccupazione e troppi vivi gli episodi avvenuti. Riportata la calma, i poliziotti hanno faticato lo stesso a contenere l’uomo che ha iniziato a minacciare gesti autolesionistici, peraltro giù compiuti in passato.
Portato in questura, l’ex marito è stato arrestato per il reato di atti persecutori nei confronti dei familiari e, su disposizione della Procura, trasferito in carcere. L’uomo è stato anche sanzionato in base al Dpcm di contenimento dell’epidemia di coronavirus.