Boom di guariti in Toscana, stabili i decessi fra gli anziani

Crescono di 26 i positivi al coronavirus in Toscana ma il numero più alto, e importante, riguarda i guariti: 382 in più rispetto a ieri con un incremento superiore al 10%, in larga parte (329) non più positivi. In aumento anche i test eseguiti che hanno raggiunto quota 166.062, 4.509 in più rispetto a ieri. Al momento, i positivi sono in tutto 4.716, in netta diminuzione, ma si continuano a registrare nuovi decessi, 16 in tutto: 6 uomini e 10 donne con un’età media di 85,1 anni.

Per quanto riguarda le singole province, sono 3.275 i casi complessivi ad oggi a Firenze (18 in più rispetto a ieri), 535 a Prato (2 in più), 647 a Pistoia, 1.021 a Massa Carrara (1 in più), 1.316 a Lucca (2 in più), 863 a Pisa (1 in più), 530 a Livorno (1 in più), 655 ad Arezzo (1 in più), 425 a Siena, 416 a Grosseto.
La maggior parte dei positivi sono in isolamento a casa, perché asintomatici o con sintomi che non richiedono cure ospedaliere. I posti Covid-19 occupati sono adesso 528, 26 in meno di ieri, dei quali 91 di terapia intensiva. La Regione rileva che è il punto più basso raggiunto dal 17 marzo per i ricoveri totali e dal 14 di marzo per le terapie intensive.

I 16 decessi sono avvenuti in provincia di Massa Carrara (8), Firenze (5), Lucca, Livorno e Arezzo.