bullismo e cyberbullismo

Quando ho aperto il canale Youtube dopo pochi mesi c’era c’è stata una persona che ha aperto una pagina su Facebook semplicemente per parlare male di me. Dopodiché questa pagina è stata chiusa su mia segnalazione e ne hanno aperta subito un’altra. Non so come, però questa pagina continuava a chiudere e poi a essere riaperta. Addirittura erano andati a cercare le mie foto di quando ero a scuola su internet e per me è stata molto dura. Cercavo di ignorare questa pagina ma costantemente i miei followers, in buona fede, per avvisarmi continuavano “guarda che questa persona dice questo”, “guarda che questa persona dice quello” e io cercavo di non focalizzarmi più su quella pagina, su quelle cattiverie, su quelle persone. Ma i miei stessi followers sotto i miei video continuavano a ricordarmelo. Non appena queste persone veniva segnalata o la pagina veniva chiusa da Facebook due ore dopo ce n’era un’altra identica. Poi c’erano altre persone che si trovavano su questa pagina che parlavano solo male di me e io non riuscivo a capacitarmi perché comunque erano persone che non mi conoscevano, non mi avevano mai visto.

Andrea Busi

Continua a leggere su eccocistore.it a questo link, dove potrai anche votare il racconto