Chögyal Namkai Norbu: il ricordo a Merygar venerdì 27 settembre

All’anniversarsario della morte di Chögyal Namkai Norbu, avvenuta un anno fa, è dedicata un’iniziativa ampia e di forte valore, in memoria del maestro, da parte del centro di Merygar nei pressi di Arcidosso.
Nel corso della sua vita, Chögyal Namkai Norbu ha diffuso la sua profonda conoscenza in tantissimi ambiti legati alla cultura, all’arte, alla spiritualità e all’impegno sociale. In una delle due ultime partecipazioni pubbliche fu insignito dell’importante onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, per l’eccezionalità dell’impegno e del contributo alla società tutta.

La comunità da lui fondata, il centro di Merigar, ha deciso di riunirsi in suo onore, per ricordarlo e dare la possibilità a chi non lo avesse incontrato di conoscere la sua figura e i suoi insegnamenti. Attraverso diversi percorsi audiovisivi e mostre, ad Arcidosso e Merigar, si cercherà di descrivere alcuni aspetti della straordinaria esistenza di Chögyal Namkhai Norbu, tra i maggiori studiosi e storici della cultura tibetana, alla cui salvaguardia e diffusione ha dedicato gran parte della sua vita. I suoi scritti e le sue ricerche, di filosofia e spiritualità applicata alla vita quotidiana, rappresentano pietre miliari nella vasta letteratura che analizza e trasmette l’essenza di una delle più importanti e profonde culture del pianeta. Le opere di Namkhai Norbu hanno influito ampiamente sulla stessa storiografia tibetana, in particolare per il contributo offerto alla conoscenza del Tibet antico.

Chögyal Namkhai Norbu è tuttora considerato tra i maggiori rappresentanti del buddhismo tibetano. Nato sull’altopiano tibetano, ha vissuto in Italia dalla fine degli anni Cinquanta. Sin dalla giovane età è stato riconosciuto come raffinato erudito, ha lavorato presso l’ISMEO di Roma con il celebre tibetologo Giuseppe Tucci ed è stato professore di Lingua e Letteratura tibetana e mongola all’Università Orientale di Napoli. Le sue ricerche, di fama mondiale, sono un punto riferimento per tutti gli esperti in campo storico e filosofico del mondo orientale. Detentore di antiche e inestimabili conoscenze per l’evoluzione dell’individuo, tramandate da maestro a discepolo, è noto a livello mondiale come maestro di Dzogchen, insegnamento che si rivolge all’essere umano nella sua totalità tracciando un percorso d’evoluzione e di responsabilità. L’Insegnamento Dzogchen, per sua stessa natura, si ispira alla compassione, alla non violenza, al rispetto per ogni creatura vivente.

Chögyal Namkhai Norbu fondò nel 1988 un’organizzazione non governativa di cooperazione allo sviluppo chiamata ASIA che promuove progetti di cooperazione e sostegno a distanza. In questi anni A.S.I.A. ha garantito il diritto allo studio a oltre 3000 bambini tibetani, e ha realizzato più di 200 progetti di sviluppo ed emergenza.