Da tempo rubava diverse paia di scarpe dal negozio nel quale ha lavorato fino a ieri, per rivenderle su internet. Un’attività che negli anni, secondo quanto stimato dalla polizia e dal proprietario della calzoleria, gli ha fruttato circa 50mila euro. La scorsa notte, però, il gioco si è interrotto: il datore di lavoro lo ha scoperto e ha chiamato i poliziotti. È successo a Lucca e l’atto finale è stato l’arrivo delle volanti in via Fillungo, proprio davanti a un noto negozio di scarpe.


​All’arrivo della polizia, l’uomo ha subito ceduto, confessando che stava per portar via diverse paia di scarpe e che ne aveva già parecchie in casa. Gli agenti si sono così portati nell’abitazione dell’uomo, che ha consegnato loro, spontaneamente, 28 paia di scarpe, oltre alle chiavi delle quali aveva illecitamente fatto la copia per poter entrare in azione indisturbato in piena notte.
L’uomo, che lavorava nel negozio da 17 anni, da almeno 5 si appropriava di merce per rivenderla su internet, come da lui stesso confessato una volta scoperto.
Da diversi mesi, d’altra parte, il proprietario aveva cominciato a sospettare qualcosa, tanto che si appostava di notte in attesa di coglierlo sul fatto. E così è stato.
Dai primi calcoli effettuati, l’ormai ex commesso, un italiano di 47 anni, avrebbe rubato merce per circa 50mila euro. Denunciato, dovrà rispondere di furto continuato.