Compie 31 anni e decide di festeggiarli con la polizia

È successo sabato mattina, a Gravina in Puglia. Un giovane, affetto da problemi psicomotori, ha fatto pervenire al locale Commissariato un vassoio con alcuni cornetti e una lettera. Stupore negli occhi degli agenti quando, aperta la lettera, hanno letto il messaggio del 31enne che manifestava la voglia di festeggiare il proprio compleanno con loro, ringraziandoli per lo straordinario impegno che stanno profondendo in questi giorni, a tutela della salute dei cittadini della comunità di Gravina in Puglia.
«È un modo per ricambiare ciò che fate per noi cittadini, rischiando la vostra vita per tenerci al sicuro e standoci vicini… Dio vi benedica e vi custodisca…». Queste alcune delle parole che il 31enne ha rivolto ai poliziotti.

Sempre a Gravina, nelle ore successive, la polizia ha scoperto 5 persone tra i 40 e i 54 anni, all’interno di una sala giochi. Il quintetto è stato sanzionato.
Il locale aveva anche una telecamera esterna per riprendere appunto l’ingresso del locale e l’arrivo delle forze dell’ordine. I controlli, svolti insieme a personale della Polizia locale, hanno consentito di appurare che il titolare della sala giochi era sprovvisto di qualsivoglia licenza ed autorizzazione per la gestione delle slot-machine, che quindi venivano sequestrate in attesa di ulteriori e approfonditi controlli da parte dell’Ufficio di polizia amministrativa del commissariato.
Inoltre, verificato che il titolare era in libertà vigilata, la polizia ha proceduto a segnalare la sua posizione al competente Tribunale di Sorveglianza per l’aggravamento della misura a suo carico.