e950e805 d2c6 53e3 66e2 58ba4eed8fea

L’assessore Sabrina Merenda fa il punto del servizio della biblioteca comunale: “Ogni anno è indispensabile fare il bilancio delle cose fatte, grazie ai dati raccolti e letti in maniera accurata, e quelli del 2021 sono nuovamente numeri da record, in crescita, per quanto riguarda gli accessi alla biblioteca, alle sale studio, al prestito librario, alla ricerca archivistica.

Questi dati ci permettono di lavorare con lungimiranza nel progettare il miglioramento dell’offerta dei servizi della biblioteca, sui quali non c’è casualità ma una sensata costruzione. Una grande sfida e variabile non prevedibile è stata la pandemia, che avrebbe potuto ridurre l’affluenza alla riapertura, fortemente voluta, dopo i lockdown. I dati invece, incoraggianti, hanno dato il via, grazie soprattutto alla rinnovata e fortissima squadra della Biblioteca, alla ambiziosa introduzione di un nuovo servizio: il rilascio gratuito delle Spid, che sta avendo riscontri molto positivi a fronte di un grande impegno di forze. La Biblioteca è stata anche riorganizzata per rendere più efficace l’utilizzo degli spazi tra zona adibita al prestito, quella allo studio e ricerca, quella a eventi, dibattiti e laboratori per bambini, ed è stato infine aperto il piano superiore per i nuovi servizi come lo Spid.”

Ecco una breve sintesi:
–       prestiti: 14.716 (+ 2.882 rispetto al 2020)
–       presenze utenti: 14.432 (+ 1488 rispetto al 2020)
–       prestiti interbibliotecari: 3.902 (+ 963 rispetto al 2020)
–       nuovi libri acquisiti nel 2021: 1.433 a fronte di una dotazione documentale complessiva di 40.000 fra libri, periodici, CD musicali, e DVD
–       totale utenti iscritti: 5.576
–       utenti iscritti attivi (che hanno fatto prestiti nel 2021): 1.062
–       nuovi utenti (che si sono iscritti alla biblioteca nel 2021): 280 (+50 rispetto al 2020)
–       50 accessi alla postazione fissa PC della biblioteca
–       numerosi accessi alla rete WIFI gratuita della biblioteca
–       Facebook: 740 “mi piace” e 830 follower (raddoppiati rispetto al precedente anno)

Per quanto riguarda le iniziative in presenza, nel 2021 si sono concentrate, soprattutto nel periodo ottobre-dicembre, sei animazioni per bambini, dieci eventi tra cui presentazioni di libri, incontri con esperti e circoli di lettura, un premio letterario e una mostra, il tutto ad accesso gratuito per i partecipanti. Le iniziative hanno avuto un discreto successo nonostante gli obblighi imposti dalle allora restringenti norme Covid, così come i video dei trentatré incontri online organizzati dall’inizio dell’anno, ancora presenti in rete, sia per bambini e sia per adulti, questi ultimi a cura dell’Assessore. 

La biblioteca, nel 2021, ha inoltre aderito a NILDE (Network for Interlibrary Document Exchange) creato dall’area del CNR di Bologna, un servizio di ricerca e consegna di articoli di riviste scientifiche o di parti di libri, che permette agli studiosi e a qualunque utente ne faccia richiesta di ricevere i materiali richiesti in modo sicuro, gratuito e veloce, solitamente entro le 24 ore. Le transazioni relative a questo servizio di prestito nazionale nel corso del 2021 sono state 40 per la biblioteca di Impruneta che partecipa con sole altre 25 biblioteche comunali italiane, l’unica della provincia di Firenze.

Da aprile 2022, la biblioteca ha aperto il servizio di rilascio gratuito delle credenziali SPID e attivazione dell’Identità Digitale, grazie alla collaborazione con Lepida, società pubblica dell’Emilia-Romagna: ad oggi sono state rilasciate più di 200 nuove identità digitali a cittadini che ne hanno fatto richiesta.

Coloro che sono interessati al rilascio di SPID possono prenotare l’appuntamento contattando la biblioteca allo 0552036404 negli orari di apertura al pubblico: lunedì, giovedì e sabato 9-13, martedì 14-18, mercoledì e venerdì 9-13 e 14-18.

Conclude l’assessore Merenda: “Il prossimo obiettivo è quello di mettere a punto, per settembre, un orario di apertura continuato, per permettere agli utenti di venire a prendere i libri anche in pausa pranzo, o fermarsi a leggere e consultare i libri oppure ai giovani di restare in biblioteca anche in orario pranzo, sfruttando ore importanti per loro, vista anche la possibilità di usufruire del distributore di bevande e snack. Oltre a questo, stiamo lavorando sul Patto della Lettura e la programmazione di un nuovo anno strepitoso, che richiede una progettazione impegnativa, frutto di un lavoro di squadra intenso.”

5f1d627f 0ee7 4df7 0250 3f0a8a774181