La fake news delle scarpe

Whatsapp e le sue catene sono la fucina delle bufale virali intorno al coronavirus. Da qualche giorno, gira quella delle scarpe. «Un amico medico di Milano consiglia caldamente di utilizzare un solo paio di scarpe per andare fuori e lasciarle fuori dalla porta di casa un volta utilizzate, perché sembra che il virus riesca a rimanere vivo per 9 giorni sull’asfalto».
La voce è diventata tanto virale, da costringere un l’Istituto superiore di sanità a intervenire. Anche perché è del tutto falsa.
«È un fake. Il virus può sopravvivere qualche giorno, ma con una carica virale irrisoria. La sporcizia può in qualche modo facilitare la sopravvivenza del microrganismo, ma è davvero irrisoria la quota che può essere portata dalle scarpe».
Altro che scarpe: bisogna invece pulire gli ambiente e lavarsi con estrema cura le mani.

Leggi anche: Troppe fake news sul coronavirus. Ecco le smentite

Ronaldo non trasforma gli alberghi in ospedale

Smentita alla notizia, riportata dai media spagnoli e rilanciata ovunque, specie in Italia, secondo la quale Cristiano Ronaldo che avrebbe effettuato una donazione, trasformando i suoi hotel del gruppo Pestana CR7 in ospedali per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. La fonte della notizia era Arena Desportiva, che ha pubblicato su Facebook il suo messaggi di scuse.

Il treno che trasporta il coronavirus

Ieri ha circolato sui social una foto con un vagone merci con la scritta Covid 19. Scritta ricreata ad arte, modificandola, da chi ha messo in circolazione la fake news. Del resto, in pochi, di questi tempi, avrebbero l’idea di far circolare un treno con scritto Covid 19 senza attirare l’attenzione delle pur poche persone che guardano i binari. Inoltre, il virus non può essere materialmente immagazzinato in una cisterna. Segno però che i complottisti, da quelli che alimentano le tesi cospirazioniste ai polli che ci cascano, sono sempre in azione.

Putin e l’Italia: una fake che gira dal 2015

È dal 2015 che, quando ce n’è bisogno, gira una traduzione azzardata di parole pronunciate da Vladimir Putin, circa la volontà della Russia di essere un valido alleato dell’Italia in caso di uscita dalla Ue del Paese. Tornata in voga su Whatsapp e su Facebook in piena emergenza coronavirus, questa bufale rimane una balla bella e buona.

La disinfestazione notturna delle città

Elicotteri sulle città dalle 23 alle 5 della mattina per spargere disinfettate. Su Whatsapp in molti hanno creduto alla notizia, affidata a una catena di Sant’Antonio. Va avanti, anche se si sta spegnendo, da qualche giorno, per aumentare la sensazione di vivere in un momento apocalittico. Tra l’altro, la fake news era già uscita in cina, a febbraio. Diffidate, gente, diffidate.atomico.