“Abbiamo visto una risposta a Covid-19 impressionante sia in Spagna che in Italia ed è difficile dire perché la Spagna sia stata così duramente colpita da una seconda ondata di contagi, mentre l’Italia se l’è cavata meglio. In parte è stata sfortuna”.

A puntualizzarlo è stato Bruce Aylward dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha analizzato anche la situazione attuale del Belpaese: “Per l’Italia stiamo vedendo che in alcune parti del territorio si sta riaccendendo” il contagio, “e si stanno muovendo molto velocemente per affrontarlo. Abbiamo a che fare con un processo biologico e non capiamo tutto di questo virus e il motivo per cui decolla in alcuni luoghi e non in altri”, ha aggiunto. “Il nostro pensiero va alla popolazione della Spagna che torna ad affrontare decisioni molto difficili nel tentativo di riportare il virus sotto controllo”.  

Sulla situazione dei due Paesi è intervenuto anche un altro esperto Oms, Mike Ryan: “Si credeva che l’Italia avesse fatto male perché è stata colpita gravemente e presa alla sprovvista, poi mentre si è ripresa abbiamo visto peggiorare i numeri in Spagna. Questa volta la Spagna ha avuto prima un deterioramento della situazione. E’ difficile dire che le persone sono fuori pericolo. Ci troviamo davanti a eventi semplicemente imprevedibili che possono verificarsi e amplificare la malattia in particolari ambienti e innescare incendi in contesti urbani che possono essere difficili da controllare. L’abbiamo visto in Australia, in Cina. Puoi avere piccoli eventi che possono innescare un problema importante”, ha concluso. (AdnKronos)