Coronavirus, un morto a Prato e due in provincia di Massa Carrara

Sono tre le persone decedute in Toscana a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore, con un’età media (81 anni) che torna a salire. Un paziente risiedeva in provincia di Prato e due in provincia di Massa Carrara. Rispetto a ieri si contano 30 tamponi positivi in più, 10 dei quali sono conferme di positività emerse dalla campagna di test sierologici intrapresa dalla Regione.
Le guarigioni crescono del 4,4% e raggiungono quota 5.991 (il 60,4% dei casi totali) e in 4.389 casi sono virali. Le persone guarite ieri sono 252.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri, ricordando che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi. Sono 3.385 i casi complessivi a oggi a Firenze (14 in più rispetto a ieri), 550 a Prato (4 in più), 661 a Pistoia (5 in più), 1.042 a Massa Carrara (5 in più), 1.338 a Lucca (2 in più), 877 a Pisa, 541 a Livorno, 669 ad Arezzo, 429 a Siena, 421 a Grosseto.

Complessivamente, 2.643 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (meno 220 rispetto a ieri, meno 7,7%). Sono 9.153 (più 156 rispetto a ieri,  più 1,7%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 4.247, Nord Ovest 4.383, Sud Est 523).

Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 300, 5 in meno di ieri, di cui 66 in terapia intensiva (meno 1 rispetto a ieri).