frida bollani magoni foto @marikaminiati pic

Anche Frida Bollani Magoni, Nada, Tommasi Novi, Peppe Voltarelli e Dado Moroni al Musart Festival di Firenze. Agli spettacoli in piazza della Santissima Annunziata si aggiungono infatti i concerti nel Cortile degli Uomini, magnifico chiostro dell’Istituto degli Innocenti progettato da Filippo Brunelleschi nel XV secolo. Contesto perfetto per esaltare di cantautori come Tommaso Novi, che martedì 12 luglio inaugura la rassegna svelando i brani del nuovo album “Terzino fuorigioco”, il lavoro più completo e maturo dell’ex Gatti Mézzi, trainato da brani come “Area”, “Molto bello” e “Io sapevo nuotare”.

Attesissimo il concerto di Frida Bollani Magoni di mercoledì 13 luglio. Un talento puro, prezioso, unico: Frida non ha ancora 18 anni e si sta imponendo come una delle artiste più mature e sorprendenti del panorama internazionale. Le sue esibizioni sul web diventano virali e il disco d’esordio “Primo Tour”, uscito da qualche giorno, l’ha definitivamente imposta al grande pubblico.

Quasi un passaggio di testimone con Nada, che giovedì 14 luglio, sempre nel Cortile degli Uomini dell’Istituto degli Innocenti, porta una sorta di “best of” del suo repertorio, inanellando perle come “Il porto di Livorno” (di Piero Ciampi), “Ma che freddo fa”, “Amore disperato”, “Ti stringerò”, altri classici e le canzoni di oggi. Al suo fianco Andrea Mucciarelli alla chitarra, per un progetto che riprende l’acclamato Nada Trio.

Cantautore, anzi cantastorie, scrittore, attore. Peppe Voltarelli è tra gli artisti più eclettici ed estroversi in circolazione. E lui circola parecchio: Italia, Sud-America, Stati Uniti, Europa. Il live di domenica 17 luglio al Cortile degli Uomini “1992/2022 trent’anni di canzoni” è uno spettacolo di musica e parole che, partendo dai primi dischi pubblicati negli anni 90, racconta la traiettoria artistica di una ricerca che si muove tra la tarantella punk e la canzone d’autore con incursioni nel blues e nel teatro canzone.

Chiude il concerto all’alba di Dado Moroni, martedì 26 luglio alle ore 4,45. Pianista e compositore jazz di fama mondiale, Moroni presenta un live concerto in cui ripercorre i diversi linguaggi del jazz: un racconto in musica di aneddoti ascoltati direttamente dalla voce di musicisti quali Dizzy Gillespie, Henry Edison, Buddy Tate… in costante interazione con il pubblico.