Dalla mia finestra, il mondo sospeso visto da casa. Partecipate col vostro video

Dalla mia finestra è un progetto di inutilecomunicare.it, pensato e creato da Massimiliano Gionti, regista e montatore e Massimiliano Marraffa, fotografo. Il progetto è nato nei giorni in cui ci si poneva delle domande su come comunicare e metter in immagini un territorio quando coloro i quali lo vivono non possono più praticarlo.
Da ormai più di due settimane non possiamo più muoverci se non per ragioni di comprovata necessità.

finestra di Mouna Jemal Siala Tunisia
Finestra di Mouna Jemal Siala Tunisia

Ci è comunque permesso osservare dalle nostre case attraverso la finestra, dalle terrazze o dai balconi. Questi spazi privati sono diventati subito spazi  di cui noi tutti ci siamo riappropriati per fare musica, cantare, scrivere messaggi con cartelloni o sbandierare le nostre emozioni.
In questo frangente ci è permesso  osservare ma anche immaginare, pensare, sognare; dalla mia finestra ha l’ambizione di diventare un grande laboratorio partecipativo per realizzare un film.
Pur sempre di pandemia e di provvedimenti relativi si parla, ecco che video stanno giungendo ai due promotori da tutta Italia e dall’estero. C’è ancora tempo. Un tempo sospeso, appunto.

Livorno Porto
Livorno Porto

«Stiamo raccogliendo immagini video di pochi secondi che arrivano da tutta l’Italia e non solo, immagini uniche, perché ciò che vedo dalla mia camera da letto o dalla cucina è il mio punto di vista sullo spazio circostante – spiegano Gionti e Marraffa – Questo sarà un punto di vista unico e quindi diverso da quello che si trova due piani sotto al mio nello stesso immobile. La sfida consiste nel lanciare uno sguardo verso il futuro, uno sguardo che osa , che riflette e si interroga, non chiediamo di catturare la bellezza ma la realtà, l’attimo, la sospensione del tempo, il passaggio veloce o lento davanti ad un punto di vista quotidiano, una finestra, un cancello, un balcone, una terrazza».

Per  partecipare basta mettere il telefono o la videocamera davanti alla vostra finestra, possibilmente in posizione orizzontale, semplicemente perché le immagini cinematografiche sono orientate cosi, selezionate una buona risoluzione sul dispositivo, esprimetevi e condividete su
dallamiafinestra.com.
Indicate il vostro nome, la vostra posizione (facoltativo), riempite la liberatoria, caricate il video su una piattaforma gratuita come we transfer
indicando come destinatario l’indirizzo e-mail
video@dallamiafinestra.com.

Io resto a casa e mi esprimo.