Dante in vignette a Lucca

Dante, 7 volte 100 è la mostra dedicata al Sommo Poeta, in programma a ottobre nell’ambito del Festival LuccAutori. Sarà un omaggio a Dante nel 700° anniversario della morte, affidato alle matite di grandi maestri contemporanei. Un Dante a vignette e scene, par di capire, grazie alle presenze fra gli altri di Bruno Bozzetto, Sergio Staino, Lido Contemori, Bruno Cannucciari, Marco De Angelis e molti altri che con le loro opere umoristiche offriranno un percorso interessante dedicato al sommo poeta. Interverranno lo scrittore Mario Bernardi Guardi, autore del libro Toscani all’inferno, e l’attore Giancarlo Gori che, nei panni di Dante, leggerà alcuni canti dell’inferno.

La mostra, a cura di Stefano Giraldi, è un omaggio al sommo poeta e alla sua Divina Commedia. Fin dai primi anni dopo la pubblicazione il poema dantesco trovò appassionati interpreti che ne hanno rinnovato la lettura e il culto. Tra i vari interpreti delle rappresentazioni dantesche spicca il pittore Sandro Botticelli. 

Le sue immagini figurative sono come una narrazione di una storia reale dentro un’atmosfera intuitiva e visionaria, quasi metafisica. Gli artisti contemporanei della mostra Dante 7 volte 100 traducono il poema dantesco e Dante stesso in una estrinsecazione di forme, volti, gesti e atteggiamenti in sintesi figurative con una dialettica artistica della rarissima qualità del genio di Dante. La mostra si presenta come una commedia, con caricature dei difetti del poeta tipici dell’uomo.  Questa mostra – commedia è quella che potremmo definire in parametri moderni fiction,  perché non racconta il concreto ma con ironia il possibile. Non possiamo ignorare l’eterna giovinezza di quella opera d’arte letteraria, Dante parla a tutte le  generazioni,  ognuno di noi deve essere consapevole che il genio di Dante non ci ha dato solo una lingua, ma un’idea di noi stessi e del tempo che ci è dato.

Il premio letterario Racconti nella Rete

A LuccAutori si festeggerà la ventesima edizione del Premio Letterario “Racconti nelle Rete”. Per partecipare basta registrarsi e leggere il regolamento pubblicato nel sito www.raccontinellarete.it. Il racconto, a tema libero, non dovrà superare le cinque cartelle di testo: se l’elaborato sarà ritenuto interessante verrà subito inserito nel sito._Il termine ultimo ed improrogabile per l’invio del materiale è fissato al 31 maggio 2021.

I venticinque racconti scelti dalla giuria tecnica composta tra gli altri dagli scrittori Ennio Cavalli, Chiara Lico, Eleonora Sottili e dal giornalista ed illustratore Marco De Angelis saranno inseriti nell’antologia “Racconti nella Rete ” edita da Castelvecchi.La copertina del libro sarà realizzata dal disegnatore e regista Bruno Bozzetto. La presentazione in anteprima avverrà insieme alla proiezione del cortometraggio vincitore della sezione Corti in occasione del festival letterario LuccAutori in programma a Lucca nel mese di ottobre.

Nel sito www.raccontinellarete.it si può vedere il cortometraggio “Il profeta del ring”. Tratto dal soggetto di Andrea Masotti vincitore della sezione corti del premio letterario, è stato girato nella città di Lucca e realizzato dalla Scuola di Cinema Immagina di Firenze per la regia di Giuseppe Ferlito.

Articolo precedenteVirale Biffoni su Sara, Veronichina 2
Articolo successivoAnschluss