gino vitiello

Dolore e piacere nella psicologia buddhista. Come e dove scoprirli

Raccontami una storia premio letterario

Le situazioni emotivamente difficili e dolorose sono parte del ciclo della vita e spesso pare sfuggano al nostro controllo. Il buddhismo, con la sua storia plurimillenaria, i suoi diversi sistemi di pensiero, le sue pratiche e tecniche spirituali, offre innumerevoli spiegazioni sulla mente, le emozioni, i pensieri, e sui diversi modi di modificarli e trasformarli.
Tutti cerchiamo la felicità, ma pochi sono soddisfatti della propria vita. utti cerchiamo di evitare la sofferenza, ma senza conoscerne le cause è difficile.
Ci viene adesso incontro il prossimo appuntamento del ciclo Racconti in Biblioteca e oltre! tra la Biblioteca di Merigar e la sala consiliare del Comune di Arcidosso.

Venerdì 3 maggio ore 18, nella sala consiliare di Arcidosso si svolgerà infatti l’incontro con Gino Vitiello, dal titolo: Samsara – Dolore e piacere nella psicologia buddhista.

Questo incontro verte proprio sul tema della sofferenza e del piacere con l’obiettivo di esplorare, dal punto di vista della filosofia buddhista, le cause e i meccanismi che generano dolore e malessere, cercando di comprendere le dinamiche della mente che condizionano la qualità della nostra vita.

Luigi Vitiello è nato a Napoli nel 1950. È laureato in Medicina; si è formato come psicoterapeuta presso la Scuola Europea di Psicoterapia Funzionale e poi seguendo un training Gestaltico. È iscritto all’Albo degli Psicoterapeuti dell’Ordine dei Medici di Napoli. È allievo di Chögyal Namkhai Norbu Rinpoche dal 1977. Ha studiato Medicina Tibetana con il prof. Namkhai Norbu, con il dott. Pasang Yonten e il prof. Tubten Phuntsog dell’Università delle Minoranze di Pechino. È autore di vari articoli e conferenze sulla Medicina Tibetana e sul tema della morte nella tradizione Buddhista. Ha curato l’edizione italiana del libro di Namkhai Norbu “Nascere e vivere” (ed. Shang-Shung 1992) e del libro “La Grande Guarigione”, di Namkhai Norbu e Trogawa Sampel. Ha ricoperto la carica di responsabile della sez. di Medicina Tibetana dell’Istituto Internazionale di Studi Tibetani Shang-Shung dalla sua fondazione (1990) e ne è stato direttore dal 1998 al 2001. È istruttore Yantra Yoga e insegnante di meditazione. Vive e lavora a Napoli e Arcidosso (Grosseto) e tiene conferenze e corsi su questi temi in varie città italiane ed europee.

L’ingresso alla conferenza è libero e gratuito. Ne seguiranno altre, sui diversi temi, per l’intero periodo della primavera e dell’estate.