Carabinieri

Armi e droga: due arresti sul Lago di Bracciano

Premio letterario Raccontami una storia

I carabinieri della compagnia di Bracciano hanno arrestato 2 persone, un 40enne del posto e un 46enne di nazionalità romena, entrambi con numerosi precedenti alle spalle, responsabili di detenzione di armi clandestine e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il tutto è accaduto ieri pomeriggio ad Anguillara Sabazia. Durante un servizio controllo del territorio in località Tragliatella, una pattuglia della sezione radiomobile ha udito diversi colpi d’arma da fuoco provenire da un’officina meccanica delle vicinanze. I militari hanno subito raggiunto l’officina in questione, sorprendendo il titolare e il custode intenti a occultare in fretta e furia qualcosa all’interno del capannone.

Al termine di uniapprofondita perquisizione del vasto stabilimento, i carabinieri hanno dapprima rivenuto proiettili e bossoli sparsi sul piazzale e, successivamente, hanno trovato due pistole, una delle quali ancora fumante, nascoste rispettivamente in un tombino ed tra alcuni sacchi di sabbia.
All’interno dell’ufficio del titolare sono stati sequestrati 6 grammi di cocaina. Nella casa dell’italiano è stata poi scoperta un’altra pistola, con matricola abrasa, occultata sotto la tettoia dell’appartamento.

Nessuno è rimasto ferito dall’esplosione dei colpi e la ricostruzione dei fatti ha consentito di appurare che presumibilmente i due arrestati stessero provando un’arma in campo aperto, convinti di non essere sentiti né scoperti.

Per i due si sono aperte le porte del carcere di Civitavecchia.