Avvertite dalla popolazione, due distinte scosse di terremoto di magnitudo simile hanno colpito nelle ultime ore l’Emilia, in un territorio a ridosso della Romagna. Abbastanza distanti i due comuni dove è stato localizzato l’epicentro, il primo vicino in provincia di Bologna e l’altro a pochi chilometri da Ferrara.

La prima scossa, leggermente più forte, è stata registrata poco dopo le 3 della notte a Fontanelice, in provincia di Bologna, per una magnitudo pari a 3. La località interessata è in prossimità del confine con le province romagnole e con l’Alto Mugello.

Seconda scossa poco dopo le 11 di questa mattina in provincia di Ferrara, a Mirabello, a circa 12 chilometri dalla città di capoluogo, non lontano da Bologna e già in odor di Polesine. La magnitudo di 2,9 è stata calcolata, come nel caso precedente, dagli strumenti dell’Ingv.