È morto Maradona

Diego Armando Maradona è morto. Lo riportano in una sola riga i media argentini. Non si conoscono i particolari. Maradona sarebbe morto a casa. Il quotidiano La Nacion, nella sua pagina online, si limita a scrivere “Anticipo: Murió Diego Maradona”. Gli stanno facendo eco gli altri quotidiani e i media internazionali.

Il campione aveva compiuto 60 anni il 30 ottobre e tre settimane fa era stato sottoposto a un intervento chirurgico al cervello per un coagulo di sangue. Era uscito dall’ospedale dopo due settimane ed era tornato a casa per un periodo di convalescenza e riposo.

Si è appreso che Diego Armando Maradona è morto nel primo pomeriggio nella sua casa di San Andrés, nella zona del Nordelta, per un attacco cardiaco al quale non ha retto né sono riusciti a salvarlo i sanitari di ben 9 ambulanze che sono accorse al domicilio dell’ex calciatore.

La notizia rimbalzata sui social e in tutto il mondo ha destato profondaa commozione e, titolano sempre in argentina, shock nel Paese.
«Non appena si è saputo che aveva subito uno scompenso, i messaggi di incoraggiamento si sono moltiplicati e hanno trasformato la frase “Fuerza Diego” in una tendenza, ma poco dopo, e quando la morte è stata confermata, migliaia di messaggi da tutto il mondo hanno invaso le reti», scrive online il quotidiano Clarin.

Matias Morla, avvocato ed agente dell’ex calciatore, ha confermato la notizia diffusa per primo proprio dal quotidiano Clarin. L’Afa, la federcalcio argentina, ha a sua volta confermato la notizia con un tweet nel quale ha espresso «”il più profondo dolore per la scomparsa della nostra leggenda, Diego Armando Maradona. Sarai sempre nei nostri cuori».