elezioni britanniche

Elezioni britanniche: un voto legato anche al giornale di cui si è lettori

Premio letterario Raccontami una storia

Poche settimane fa vi sono state le elezioni britanniche. Un voto generale per il parlamento che, come si sa, hanno portato a una situazione in cui nessun partito da solo ha la maggioranza. Si è detto di come il voto è stato quasi speculare a quello della Brexit, con i sostenitori del Remain (ossia del “Restare” nell’UE) aventi le stesse caratteristiche in queste elezioni degli elettori del Labour (più giovani, più istruiti, più abitanti i centri urbani).

Un grafico da un articolo di You Gov si mostra poi un aspetto particolare e interessante.

È un dato originale: come si è votato in base al giornale letto più di frequente, i risultati sono nel grafico sottostante, sempre ripreso dall’articolo di You Gov, in cui si può vedere com, tra i giornali più famosi, il Telegraph e il Times abbiano lettori in maggioranza votanti Conservatore, mentre Guardian e Indipendent contano lettori in maggioranza votanti Labour, un caso interessante il FT, Financial Times, in cui i lettori in queste elezioni sono quasi ugualmente divisi tra votanti Conservatori e Laburisti, con una significativa minoranza (il 14%) votante i Liberal Democratici.

Grafico