Il candidato del centrosinistra Eugenio Giani è in nettissimo vantaggio in vista delle elezioni per il rinnovo di presidente e consiglio regionale della Toscana. Lo rivela un sondaggio effettuato da Emg Acqua, su un campione di 1000 persone che hanno risposto a interviste telefoniche, nella maggior parte dei casi con l’ausilio di operatore.

Il presidente uscente del consiglio regionale supera, nel gradimento attuale degli elettori, quello delle liste che lo sostengono.

Alla domanda chi voterebbe tra i seguenti candidati il 50% degli intervistati ha risposto Eugenio Giani, seguito da un candidato di centrodestra del quale ancora non si conosce il nome, attestato comunque al 40%. Irene Galletti del Movimento 5 Stelle raccoglierebbe il 5,5% e Salvatore Catello (Partito comunista) il 3%. Lo scostamento massimo calcolato dai ricercatori è del 3%.

A livello di liste, il raggruppamento di centrosinitra raccoglierebbe il 48% dei consensi: Pd 32%, Italia Viva 10% e atrli partiti il 6%. Il centrodestra raggiungerebbe invece il 41%, con la Lega primo partito al 27%, Fratelli d’Italia all’11% e Forza Italia al 3%. Il 6% dei voti andrebbe al Movimento 5 Stelle.

Da uno sguardo sommario, si vede come Giani abbia al momento maggior consenso rispetto a quello delle liste destinate ad appoggiarlo. Inverso il discorso per il centrodestra, sia pure in misura dimezzata, dove però non si conosce ancora il nome del candidato. Molto, riguardo a un eventuale recupero, parziale o no, nei confronti di Giani dipenderà ovviamente dal candidato che Lega e alleati vorranno presentare. Sta di fatto che non dovrà essere, secondo il sondaggio, “uno qualsiasi”, visto che in tal caso si fermerebbe al momento al 40%.

Fabio Barni