Tribunale

Figlio con 15enne: donna resta ai domiciliari

Raccontami una storia premio letterario

Resta ai domiciliari la donna accusata di atti sessuali e violenza sessuale per induzione su un minorenne dal quale ha avuto un figlio. I giudici del tribunale del riesame hanno respinto il ricorso dei legali della 31enne
di Prato, confermando la misura cautelare degli arresti domiciliari. Le motivazioni saranno depositate nei prossimi giorni. Nel ricorso si poneva l’attenzione, tra l’altro, sulla necessità della donna di prendersi cura dei due figli, tra i quali quello avuto con il ragazzo al quale impartiva ripetizioni d’inglese. I legali, nei giorni scorsi, avevano inoltre spiegato che la 31enne sta seguendo un percorso psicologico e che il marito si era allontanato, in via momentanea e di comune accordo, dalla casa coniugale.