Matteo Biffoni

Forza Nuova a Prato, il sindaco chiede al questore di vietare la manifestazione

Raccontami una storia premio letterario

Piena contrarietà e preoccupazione per la manifestazione di Forza Nuova è stata espressa dal sindaco di Prato Matteo Biffoni che questa mattina ha scritto al questore in relazione al corteo indetto per celebrare i 100 anni del fascismo. «Questa mattina ho scritto formalmente alla Questura, perché io credo che la celebrazione dei 100 anni del fascismo violi con evidenza la legge Scelba e i principi costituzionali», ha dichiarato il sindaco Matteo Biffoni.

Nella lettera indirizzata al questore il sindaco ha sottolineato come «la manifestazione è indetta per la celebrazione dei 100 anni del fascismo e pertanto, a mio modo di vedere, viola la L 645/1952 che mette in atto  la XII disposizione transitoria della Costituzione italiana. Pare dunque evidente che un’iniziativa che celebra il fascismo sia in totale contrapposizione con la normativa vigente e con i principi sanciti dalla Costituzione italiana. Per tale motivo sono a chiederLe di valutare il diniego alla richiesta di autorizzazione di tale manifestazione».

A questo il sindaco ha affiancato anche difficoltà meramente di ordine pubblico «dal momento che il 23 marzo, come già da tempo organizzato, si svolgerà a Prato il Festival dell’Economia circolare, evento di carattere nazionale diffuso in diversi spazi del centro storico e presso aziende, coinvolgendo oltre al Comune di Prato anche le imprese del distretto tessile pratese. Molti saranno gli ospiti che dal 21 al 24 saranno presenti a Prato per questa occasione».