2 alcuni artisti dell'accademia del maggio musicale fiorenino foto michele monasta a2 4467 bassa

DAVID 140 arriva al suo quarto appuntamento. Lunedì 30 maggio, alla Galleria dell’Accademia di Firenze, alle 19.00, nella Tribuna, sotto l’imponente statua di Michelangelo si esibiranno alcuni dei musicisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino: Amin Ahangaran, basso, Valentina Corò, soprano, Joseph Dahdah, tenore, Matteo Guerzè, baritono, Caterina Meldolesi, soprano e Lorenzo Masoni al pianoforte. Il concerto sarà aperto dalla piccola pianista ucraina Diana Dvalishvili.

diana dvalishvili foto gianfranco gori bassa 1
Diana Dvalishvili_Foto Gianfranco Gori

Il 22 luglio 1882, la Tribuna della Galleria  -concepita appositamente dall’architetto Emilio de Fabris per custodire e preservare dalle intemperie il David di Michelangelo, collocato, fino a 9 anni prima, sull’Arengario di Palazzo Vecchio – aprì al pubblico. La manifestazione nasce da un’idea di Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze, proprioper festeggiare il David e i suoi 140 anni all’interno del museo, intervento che è stato uno dei primi esempi di tutela e conservazione di un bene culturale.

L’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino è il centro internazionale di alto perfezionamento e avviamento professionale dell’omonimo teatro d’opera di Firenze, nato con l’obiettivo di garantire la più qualificata e accurata preparazione di coloro che intendono dedicarsi alle arti e ai mestieri del teatro. lo Young Artists Program (YAP), nato nell’ambito delle attività promosse dall’Accademia, rappresenta un’eccellenza di primo rilievo. Per DAVID 140, serata alla quale partecipano 5 dei  14 cantanti lirici e un pianista dei 6 del YAP, selezionati con massima cura tra i migliori talenti al mondo, è stato scelto un repertorio che inizierà con il Sonetto XXIV, tratto da “Seven sonnets of Michelangelo”, Op. 22, di Benjamin Britten,  quale testimonianza dell’arte poetica michelangiolesca, per proseguire poi con arie e brani tratti da Attila l’Ernani, opere di Giuseppe Verdi molto amate nella seconda metà dell’Ottocento, periodo in cui il David fu accolto all’ Accademia.

Il concerto sarà introdotto da una piccola perla, la pianista ucraina Diana Dvalishvili, 10 anni appena compiuti, fuggita da Kharkiv e arrivata in Italia insieme alla famiglia. Nonostante la tenera età, Diana è già una stella di prim’ordine della musica classica.

DAVID 140 proseguirà a giugno con altri ospiti quali: Felipe Pereda, storico dell’arte, professore di Arte spagnola presso la Harvard University, che il 6 giugno racconterà di Pietro Torrigiano scultore e medaglista della Scuola fiorentina, famoso per la sua rivalità con il coetaneo Michelangelo, tanto da sferrargli un pugno che gli ruppe il naso; Aldo Cazzullo, noto giornalista e scrittore italiano, inviato e editorialista del “Corriere della Sera”, che il  13 giugno ci parlerà di Firenze patria morale degli italiani  e infine il 27 giugnoPatti Smith, straordinaria autrice e interprete, una delle figure femminili più carismatiche e dirompenti della storia della musica dalla fine degli anni Sessanta ad oggi, che si esibirà in uno speciale reading musicale, omaggio al genio di Michelangelo Buonarroti.

DAVID 140 è un progetto attentamente studiato dalla Galleria dell’Accademia di Firenze, che risponde alle indicazioni del MiC – Ministero della Cultura.

Orari e modalità di partecipazione: tutti gli eventi si terranno di lunedì alle 19.00. Sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti, ultimo ingresso ore 18.30. La prenotazione è riservata ai soli soci ordinari dell’Associazione degli Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze presso la mail info@friendsofdavid.org.

Immagine d’apertura: alcuni artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorenino, foto di Michele Monasta