Ha trovato rifugio sotto una ruota di un’auto, a Pistoia, e quando la vettura è partita, è rimasto lì. Di certo impaurito, un giovane gatto ha così involontariamente e per fortuna senza conseguenze ben 40 chilometri, fino all’Appennino bolognese. Della sua presenza, aggrappato nell’intercapedine dell’auto, si sono infatti accorti a Castel Di Casio, dove sono intervenuti in suo soccorso i vigili del fuoco.

I proprietari dell’automobile non si sono accorti di avere il micio come ospite involontario, con tutti i pericoli che ne potevano derivare per il gattino. A rendersi conto della sua presenza, a vettura parcheggiata, si sono resi conto gli avventori di un bar del centro appenninico che hanno sentito miagolare con insistenza, segno che il gattino si era ripreso, e hanno poi visto una zampa penzolare dalla ruota. Da qui, la chiamata ai pompieri e l’intevento risolutivo. I vigili del fuoco hanno salvato il gatto e hanno verificato che era in buone condizioni. Non c’è stato neppure bisogno di danneggiare la vettura. Anzi, la storia, per quanto singolare e fortunosa, ha avuto un doppio lieto fine. Il gatto è già stato adottato.