Le canzoni di Gianni Morandi, ammettiamolo, erano già sorpassate un paio di decenni fa. C’è un settore, tuttavia, generalmente considerato dominio incontrastato dei giovani, in cui il cantante risulta più fresco e al passo coi tempi che mai: Morandi si è auto-incoronato re di Facebook a colpi di ironia e semplicità, dimostrando straordinarie doti da comunicatore.

La sua pagina ufficiale ha collezionato 1,7 milioni di fan ed è diventata un vero e proprio fenomeno virale, ma i fedelissimi che lo seguono da quando suggeriva alla propria bella di farsi mandare dalla mamma a prendere il latte sono solo una parte: tra gli ammiratori si contano moltissimi under 30.

Analizziamone il modus operandi nel tentativo di carpire i segreti del suo successo. Morandi pubblica circa un post al giorno, rigorosamente introdotto dalla data e accompagnato da foto o video: eccolo che coltiva l’insalata nell’orticello, incurante del solleone, o coi piedi a mollo nel fiumiciattolo vicino casa; lo vediamo scattare selfie coi fan all’autogrill, cucinare la paella per una quarantina di persone o allenare gli addominali in giardino. Si crea intimità, si ha la sensazione di sfogliare un diario. Il sorriso smagliante diventa marchio di fabbrica del cantante, che si prende quotidianamente la briga di rispondere a qualche commento con la gentilezza di un uomo d’altri tempi.
A colpire la gente e solleticarne la curiosità, tuttavia, c’è altro: Morandi sfodera uno stile inconfondibile, mix perfetto tra sarcasmo e pacatezza, per ribattere anche alle domande più impudenti e maliziose.

Alcuni mesi fa è nata una pagina collaterale, battezzata “Stimare Gianni Morandi per la pacatezza delle sue risposte”, che ha rapidamente attirato 125mila seguaci grazie agli screeenshot dei botta e risposta più esilaranti realmente avvenuti tra il cantante e i suoi interlocutori. Eccone alcuni esempi.
Morandi pubblica una foto che lo ritrae al mare, sulla riviera romagnola. Prontamente il signor E. lo mette in guardia dalle temibili “minchie di mare”. Gianni ringrazia e gli chiede quante volte è stato attaccato.
Un’altra foto lo immortala mentre spazza in giardino. La signorina G. si complimenta con lui, sottolineando come sia “bravo a scopare”. Morandi ribatte di non essere certo che la moglie Anna sia d’accordo con lei. Sotto la stessa immagine T. chiede se la più grande passione di Gianni sia cantare o scopare. Morandi replica che, continuando così, la musica diventerà solo un intermezzo fra ramazza, fagioli, patate e piselli.
Il signor M. comunica a Gianni che il proprio cane salta e scodinzola per dimostrare il totale apprezzamento delle sue canzoni. Morandi gli spiega che fra simili ci si capisce.
Sotto a una foto che lo mostra alla guida di un tagliaerba, A. scrive a Gianni che dovrebbe indossare il casco. Ma Morandi lo rassicura: c’è già il parrucchino a proteggerlo.
Al signor D., che afferma di aver sempre preferito Celentano, Morandi risponde di essere totalmente d’accordo.
M. gli fa notare che le sue mani sono straordinariamente grandi, e Gianni risponde che sono fatte così per salutarlo meglio. G. afferma di volere un poster con le mani di Morandi, ma il cantante gli spiega che non sarebbe sufficiente neppure un arazzo per contenerle.
Mentre si trova in vacanza a Lampedusa, A. gli domanda se andrà in cerca del “pesce nero”. Gianni gli chiede indicazioni sul luogo in cui l’ha visto per l’ultima volta.

Tra le numerose pagine Facebook dedicate al cantante, ultimamente si fa notare la spassosissima “Gianni il malvagio”. L’ironico creatore (Gian Marco Saolini, fondatore del “Corriere del corsaro”) ha dato vita alla versione super-cattiva di Morandi, trasformandolo in una creatura demoniaca dagli occhi di fuoco che si fa chiamare “Sua Malvagità”: dedito alla musica metal e alla coltivazione di marijuana, lanciatore di molotov e detentore di un harem traboccante di concubine, tra un impegno e l’altro il demoniaco Gianni cerca di arruolare un “esercito del male”. I fan sono più di 130mila.
Vale la pena nominare anche una divertentissima serie di emoticon pensate per le applicazioni di messaggistica istantanea degli smartphone. Se vi siete scocciati del solito smile o della classica faccina con gli occhi a cuore, non preoccupatevi: potrete scaricare sul cellulare una quindicina di emoticon a immagine e somiglianza di Morandi, da sfoggiare nelle occasioni più disparate.
Annalisa Sichi