Cinesi d'Italia la copertina

I cinesi che non muoiono mai e altre leggende

Raccontami una storia premio letterario

Questa è la storia della più antica comunità straniera del nostro Paese. Una serie di reportage e di interviste raccolte in giro per la nostra penisola, per capire cosa c’è di vero nei tanti stereotipi che riguardano i cinesi e cercare di raccontare la realtà della terza maggiore comunità straniera che vive in mezzo a noi: dalle origini della loro migrazione, ormai più di un secolo fa, al presente degli oltre trecentomila cinesi registrati oggi in Italia, tra storie, ambizioni, lavoro e una spesso difficile integrazione.
Una delle comunità più chiuse e meno integrate – si sente infatti spesso dire – il cui isolamento ha portato alla nascita e alla diffusione di una quantità di luoghi comuni, stereotipi e domande allusive sulla comunità straniera più antica d’Italia. Lo sfruttamento sul lavoro, le ricchezze accumulate misteriosamente, le simpatie politiche, l’abitudine di pagare tutto in contanti, i cinesi che non muoiono mai, il controllo costante del regime di Pechino, l’esistenza sul territorio italiano di una vera e propria mafia cinese: una serie originale prodotta da Storytel Italia e realizzata da Stefano Vergine, firma di L’Espresso e autore con Giovanni Tizian di Il Libro nero della Lega.

Stefano Vergine ha percorso le città che ospitano le comunità più numerose, Milano, Roma e Prato. Ha intervistato decine di persone: cinesi di prima, seconda e terza generazione, sinologi, avvocati d’affari che fanno avanti e indietro da Pechino, poliziotti, finanzieri, magistrati che hanno condotto indagini sulla mafia cinese in Italia. Alcuni di loro hanno accettato di farsi registrare, altri hanno preferito parlare solo a condizione di non essere citati.

Il risultato è il podcast in uscita da mercoledì 19 giugno su Storytel Italia con cadenza settimanale.
Una serie di 7 puntate che, partendo dalla storia dei primi emigrati in Italia negli Anni 20, arriva fino ai giorni nostri, alle carte della principale inchiesta giudiziaria realizzata finora sulla mafia cinese, ai magazzini di Prato dove si produce il made in Italy by Chinese workers, alle storie dei primi politici italiani di origine cinese, all’affermazione delle prime startup create da giovani imprenditori cinesi nati e cresciuti in Italia. La prima puntata contiene un’intervista esclusiva a Jacopo Lin, uno dei pochissimi carabinieri di origine cinese in servizio in Italia, per iniziare a conoscere la comunità dalla voce di un perfetto esempio di integrazione culturale.

Lanciata in Italia il 27 giugno scorso, Storytel è la prima piattaforma europea di audiolibri e podcast e vanta un catalogo di più di 60.000 titoli in inglese e circa 3000 in italiano, tra cui molte esclusive, in continuo aggiornamento.