La cultura ci rende liberi. Quante volte abbiamo sentito questa frase, soprattutto in questo periodo così difficile, in cui ci viene chiesto un grande sacrificio nei confronti della nostra libertà di scelta e di movimento.
Mai come in questo momento storico globale la cultura – e la lettura in primis – permette alla nostra personalità di uscire “fuori”, ci fa sentire meno soli grazie allo straordinario potere dei libri di portarci altrove, di farci evadere immedesimandoci in personaggi e situazioni e di esplorare il nostro io, riappropriandoci di quel tempo che oggi siamo chiamati, nell’emergenza, a trasformare in opportunità di riflessione.

Ecco perché anche Il Sole 24 Ore aderisce alla campagna culturale #ioleggoacasa, proponendo uno strumento in più per dare valore al nostro tempo “forzato” in casa. E perché allora non cogliere l’occasione di leggere (o rileggere) il meglio della nostra letteratura italiana?

Nasce dunque da questo approccio propositivo la nuova iniziativa del Sole 24 ORE in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e il Premio Strega, I romanzi del Premio Strega, i sette prestigiosi romanzi che hanno vinto il Premio Strega dal 2012 al 2018. Sette capolavori dei maggiori autori italiani che terranno compagnia ai lettori per oltre un mese, a partire dal 24 marzo, ogni martedì in edicola.

Il più prestigioso e famoso premio letterario italiano, nato nel 1947 e organizzato dal 1986 dalla Fondazione Bellonci, viene assegnato annualmente all’autore o autrice che abbia pubblicato in Italia la propria opera letteraria tra il 1° marzo dell’anno precedente e il 28 febbraio dell’anno in corso. In questi 73 anni il Premio ha annoverato tra i suoi vincitori capolavori assoluti e universalmente riconosciuti della letteratura italiana contemporanea, come Lessico famigliare, di N. Ginzburg, Il nome della rosa, di U. Eco, Non ti muovere, di M. Mazzantini, La solitudine dei numeri primi, di P. Giordano, e tantissimi altri titoli che hanno segnato la nostra recente e attuale storia letteraria.

«Sono grato al Sole 24 Ore per aver completato la collana del Premio Strega con i libri vincitori dal 2012 al 2018». Così commenta l’iniziativa editoriale il direttore della Fondazione Goffredo e Maria Bellonci Stefano Petrocchi. «Comprendendo queste sette opere in uno sguardo d’insieme si riconoscono alcune linee di tendenza della narrativa di questo primo scorcio di secolo: il romanzo non fiction o di autofiction, vicino ai grandi temi del nostro tempo, e il romanzo storico su alcuni momenti cruciali del nostro recente passato. È una dimostrazione – prosegue Petrocchi – di come i migliori autori contemporanei siano perfettamente in linea, per capacità di comprensione e qualità letterarie, con i grandi scrittori premiati nel Novecento. Contribuire a farli conoscere di più e meglio, in questo momento storico in cui le librerie sono chiuse, non mi sembra un’impresa culturale di poco conto».

Le uscite

La collana del Sole 24 Ore I romanzi del Premio Strega si compone di sette uscite.

  • 24 marzo – Uscita n. 1 – Alessandro Piperno, INSEPARABLI. IL FUOCO AMICO DEI RICORDI
  • 31 marzo – Uscita n. 2 – Walter Siti, RESISTERE NON SERVE A NIENTE
  • 7 aprile – Uscita n. 3 – Francesco Piccolo, IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI
  • 14 aprile – Uscita n. 4 – Nicola Lagioia, LA FEROCIA
  • 21 aprile – Uscita n. 5 – Edoardo Albinati, LA SCUOLA CATTOLICA
  • 28 aprile – Uscita n. 6 – Paolo Cognetti, LE OTTO MONTAGNE
  • 5 maggio – Uscita n. 7 – Helena Janeczek, LA RAGAZZA CON LA LEICA