Il parco fluviale del Bisenzio arriva dall’Australia

Premio letterario Raccontami una storia

Nascerà, dopo lo studio preliminare, il parco fluviale del Bisenzio. In particolare, il progetto di riqualificazione del fiume Bisenzio si avvarrà della consulenza di Joel Murray, studente MBA della Monash University di Melbourne (Australia), che ha la propria sede italiana a Prato. Il programma mira a mettere in contatto aziende ed enti locali con i migliori studenti di business e management, chiamati a dare il loro contributo professionale come parte fondamentale del loro percorso di studi. Si tratta di studenti che hanno alle spalle non solo una solida preparazione teorica ma anche diversi anni di esperienza professionale, in grado perciò di dare un apporto positivo e costruttivo, equiparabile a una vera e propria consulenza esterna totalmente gratuita.
Il progetto, proposto in dicembre dall’Ufficio Edilizia e sviluppo economico, è stato scelto dalla Monash tra i 50 casi concreti sui quali far sviluppare la professionalità degli studenti del Master 2015. Attraverso questa esperienza il Comune di Prato arricchisce il lavoro interdisciplinare già in atto tra gli assessorati all’Ambiente e alla Mobilità, all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici e alle Politiche economiche grazie alla collaborazione con una università valutata tra le 100 migliori del mondo nel 2015.
Il lavoro che sarà svolto, con l’arrivo di Joel Murray a Prato in luglio, oltre a supportare le successive scelte da parte dell’Amministrazione, favorirà la crescita professionale del personale impegnato nel progetto del parco fluviale, che per più di sette chilometri attraversa da nord a sud la città di Prato, lambendo sia le mura del centro storico che molti altri luoghi rilevanti della vita cittadina. Alla base vi è l’ambizioso obiettivo di agire nella riqualificazione fisica delle aree del parco fluviale sia sfruttando l’esistente connessione ciclopedonale tra i siti, dove è prevista la realizzazione di nuovi padiglioni e giardini tematici, sia di intervenire a livello immateriale aggiungendo l’identità di asse attrezzato per rendere maggiormente fruibile e sicura la mobilità pedonale e ciclabile urbana a quella di parco come luogo di svago.
La consulenza gratuita che Joel Murray fornirà all’Amministrazione sarà relativa alla valutazione esterna del modello di business per la gestione di attività commerciali private come caffetterie, ristoranti, aree di gioco e piccoli negozi o servizi di pubblico interesse e la loro sostenibilità nel medio-lungo termine. Gli aspetti da valutare saranno la strategia di marketing, la gestione, l’amministrazione, le risorse umane e fisiche necessarie, la struttura di governance e controllo da parte dell’Amministrazione comunale. Tali studi permetteranno all’Amministrazione di avere a disposizione ulteriori elementi per la pianificazione e programmazione del parco fluviale del Bisenzio, tenendo conto anche della sostenibilità economica delle diverse attività commerciali e di servizi, oltre alla pianificazione territoriale e alla progettazione architettonica e del verde.