Un budget da 200 milioni di dollari, forse qualcosa in più. È quello che si prepara per il film Raffaello, commissionato al regista fiorentino Lorenzo Raveggi, da poco rientrato da Hollywood.
Del resto, un film del genere nella normale regola dovrebbe prevedere almeno due anni di lavoro di preparazione. Pur consapevole delle difficoltà e del compito assai impegnativo che si prospetta, Lorenzo Raveggi ha accettato la sfida. Il monito delle holding di Hollywood e dintorni è chiaro semplice: prendere o lasciare.

Le ragioni di tanta fretta sono semplici a dirsi: il meccanismo si metterà in moto solo se i tempi previsti permetteranno, una volta rispettati, di distribuire il film nei termini utili a candidarlo ai prossimi Academy Awards del 2021. Titolo breve ma di grande ambizione.

L’obiettivo è già chiaro e si fregia del più alto riconoscimento cinematografico al mondo, potersi candidare all’Oscar.

Il budget del film in onore di Raffaello Sanzio, a 500 anni dalla morte,si aggira intorno ai 200 milioni di dollari anche se pare destinato a salire poiché le esigenze sono sempre più alte. Fra queste, anche la realizzazione delle scene nelle scene di ogni dipinto che si andrà a mettere in scena, rendendolo perfettamente animato.