16.1 C
Firenze
15/10/2021
spot_img

Inaugurato primo cavo telefonico transatlantico

Il 25 settembre 1956 viene inaugurato il TAT-1 (Transatlantic n ° 1), il primo sistema di comunicazione tramite un cavo telefonico transatlantico.

Percorso del primo cavo transatlantico telegrafico posato nel 1858

Il primo cavo transatlantico per le comunicazioni fu telegrafico e fu posato nel 1858. Fu operativo solo per un mese, ma venne sostituito nel 1860 da uno funzionante. Nel 1927 venne implementato un sistema di comunicazione telefonico transatlantico basato sulla radio, il quale costava molto (9 sterline e 45 dollari dell’epoca ossia circa 550 dollari odierni per soli tre minuti di chiamata). Si parlò così di implementare un sistema via cavo, ma ciò divenne possibile solo in seguito grazie alle innovazioni tecnologiche degli anni 40 riguardo: cavo coassiale, isolamento in polietilene, valvola termoionica per i ripetitori sommersi e un miglioramento generale nelle onde portanti.

Una sezione del cavo TAT 1

L’accordo per realizzare la connessione fu annunciato il primo dicembre 1953. Il progetto fu realizzato tramite la cooperazione tra l’Ufficio Postale Generale del Regno Unito, la statunitense American Telephone and Telegraph company e la canadese Canadian Overseas Telecommunications Corporation. Il progetto fu 40% britannico, 50% americano, 10% canadese. Il costo totale del progetto fu di 120 milioni di sterline dell’epoca.

Furono realizzati due cavi principali, uno per direzione di trasmissione, ciascuno lungo oltre 2800 km.

Percorso del cavo transatlantico telefonico TAT 1

I cavi vennero posati nelle estati del 1955 e 1956, con la maggior parte del lavoro realizzato dalla britannica nave posacavi HMTS Monarch. All’estremità terrestre nella baia di Gallanach vicino a Oban, in Scozia, il cavo è stato collegato a linee coassiali (e poi a 24 circuiti) che trasportano i circuiti transatlantici via Glasgow e Inverness alla Borsa Internazionale del Faraday Building a Londra. Al punto di atterraggio del cavo a Terranova il cavo si è unito a Clarenville, quindi ha attraversato lo stretto di Cabot di 480 km con un altro cavo sottomarino fino a Sydney Mines, Nuova Scozia. Da lì il traffico delle comunicazioni è stato instradato al confine degli Stati Uniti da un collegamento radio a microonde, e a Brunswick, nel Maine, il percorso si è unito alla principale rete statunitense e si è ramificato a Montreal per connettersi con la rete canadese.

Inaugurato così il 25 settembre 1956, il sistema di comunicazione su cavo telefonico transatlantico TAT-1 effettuò 588 chiamate Londra-USA e 119 chiamate Londra-Canada nelle prime 24 ore di servizio pubblico.

Immagine d’apertura: mappa del percorso del cavo transatlantico del 1858

Bibliografia e fonti varie