400 film in streaming, tantissime novità tra gli e-books e molto altro ancora. Così le biblioteche comunali di tutta la Toscana restano vicine ai propri utenti. Da oggi sono tante, infatti, le novità sulla biblioteca digitale per trascorrere il tempo senza uscire di casa. 


La piattaforma DigiToscana MediaLibraryOnline amplia per tutti gli utenti della Regione Toscana l’offerta di risorse gratuite consultabili direttamente sul proprio cellulare, PC o tablet.

Ecco tutte le novità per allietare il tempo durante l’emergenza sanitaria.
Innanzitutto, un servizio di 400 film in streaming dal ricco catalogo Cecchi Gori Entertainment.
Si può scegliere tra i classici come “Il Disprezzo” di Jean Luc Godard, “Una giornata particolare” di Ettore Scola, “Ieri, oggi e domani” di Vittorio De Sica; oppure tra le opere di alcuni dei cineasti contemporanei più interessanti come Kim Ki Duk, Yorgos Lanthimos, Olivier Assayas, Xavier Dolan e tante altre sorprese recuperate dal cinema italiano e straniero dagli anni ’50 ai giorni nostri.
Ogni utente potrà accedere a 5 ebook e a 5 film al mese.
E a proposito di ebook, tantissime le novità che sono state inserite sulla piattaforma per la lettura digitale. Solo per citarne alcuni: i libri più richiesti nell’ultimo periodo come “La misura del tempo” di Carofiglio, “La casa delle voci” di Donato Carrisi oppure “La vita bugiarda degli adulti” di Elena Ferrante; il saggio di Tomaso Montanari “Dalla parte del torto” e “Virus” di Roberto Burioni; il libro di Massimo Gramellini “La magia di un buongiorno” ed i migliori gialli e thriller italiani ed internazionali di autori del calibro di Elizabeth George, Guillame Musso, Camilla Lackberg, Dennis Lehane, Clive Cussler e Hans Tuzzi.

A tutto ciò si aggiungono tantissimi audiolibri, più di 7000 titoli di riviste e quotidiani e una miriade di risorse open, già presenti da prima sulla piattaforma.
Accedere a DigiToscana MediaLibraryOnline, è semplice e gratuito: basta essere innanzitutto iscritti al servizio di prestito della Biblioteca Lazzerini (o di una delle biblioteche comunali della provincia, così come del resto della Toscana) e compilare l’apposito modulo online direttamente sul sito www.bibliotecalazzerini.prato.it o
su www.s istemabibliotecario.prato.it.

Altri indirizzi utili, quelli delle singole biblioteche toscane. Un po’ di ricerca online e il gioco è fatto.