Kobe Bryant avrà un campetto intitolato a suo nome a Pistoia. Lo ha deciso il Comune, come si spiega in una nota e come ha dichiarato il sindaco in un post su Facebook. Sarà un campetto da recuperare e ristrutturare che, una volta restituito a un vita, assumerà il nome della leggenda del basket scomparsa nei giorni scorsi.

«In queste ore l’enorme commozione suscitata dalla morte del campione è stata raccolta dal Comune di Pistoia che ha deciso di individuare un campetto da sistemare e da dedicare alla grande leggenda del basket cresciuta a Cireglio», una frazione del comune di Pistoia. Lo si legge nel comunicato della stessa amministrazione comunale, nel quale si aggiunge che «il sindaco, subito dopo aver appreso la tragica notizia, ha affidato un ricordo sulla sua pagina Facebook».
«Qualcuno di voi avrà giocato con lui nel campino del paese. A Pistoia ha lasciato degli amici… quelli di infanzia che difficilmente si dimenticano, tanto che solo pochi anni fa era tornato nella sua Cireglio. Era tornato in quella che per un pezzo di vita è stata la sua casa. Addio a un gigante», ha scritto il sindaco Alessandro Tomasi.

«Con i nostri uffici tecnici – spiega adesso l’assessore allo sport Gabriele Magni – stiamo individuando alcune aree di gioco libero che possono essere intitolate al campione. Ci confronteremo naturalmente con i consiglieri comunali, che hanno maturato insieme a noi la volontà di questa intitolazione, con gli sportivi e con le proposte che sono già state fatte, in particolare dalla sua Cireglio».