Annunci
Banner Estra

Questa ricetta l’ha scovata tanti anni fa la mia mamma in un libro di cucina, è molto buona ricca di sapori e delicata al tempo stesso. È un modo per cucinare la carne di coniglio un po’ insolito rispetto al tradizionale “arrosto morto” toscano ma anche alle altre tradizionali ricette italiane come quella del coniglio alla ligure, la ricetta campana del coniglio all’ischitana, il semplice coniglio con le olive, quello alla cacciatora e i tanti altri modi in uso nelle nostre cucine per cucinare il coniglio. In realtà il nome della ricetta recitava “coniglio en meurette” perché, “en meurette”, è un modo di cuocere francese e di fare deliziose salse con il vino, come in questo piatto che, fidatevi, vi stupirà; noi in casa l’abbiamo sempre per semplicità chiamata ricetta del coniglio alla francese. Ho scoperto che nel web si trovaun’altra versione anche se con delle varianti come l’uso di cipolle grandi invece di quelle piccole bianche.
Vi propongo la mia versione e vi invito a offrire questa pietanza ad ospiti esigenti accompagnata da una insalatina e da un buon vino bianco fresco.

Ingredienti
coniglio a pezzi
una confezione di cipolline borrettane fresche
una tazza di panna
due tuorli d’uovo
2 bicchieri di vino bianco secco
mezzo limone
burro, farina, sale e pepe e olio evo q.b.

Mettere a rosolare in un tegame con un po’ d’olio le cipolline intere dividendo in due solo le più grandi, dopo un po’ infarinare e aggiungere il coniglio precedentemente fatto a pezzi. Aggiungere sale e pepe, rosolare ancora il tutto per qualche minuto poi versare il vino bianco, coprire il tegame e cuocere piano piano fino a cottura. Mettere poi dentro la tazza panna 5 o 6 pezzetti di burro, le uova e il succo del limone mescolando il tutto; A questo punto versare il contenuto della tazza sul coniglio, spengere il fuoco e rigirare il tutto. Il coniglio alla francese è pronto. Buon appetito!

Sabrina Nieri