La terracotta di Impruneta protagonista con Buongiorno Ceramica

Mani su un vaso in terracotta in produzione

La terracotta di Impruneta ritorna protagonista con l’appuntamento annuale di “Buongiorno Ceramica”, promosso dall’Associazione Italiana Città della Ceramica, realtà che raggruppa tutte le città di antica tradizione ceramica in Italia, a cui anche il Comune di Impruneta aderisce. Anche l’edizione 2021 a Impruneta si terrà prevalentemente online, come l’anno scorso a causa dell’emergenza sanitaria, ma ci saranno anche due speciali momenti in presenza. 

«Peccato non aver potuto vivere questo momento insieme dal vivo – dice il vicesindaco Matteo Aramini – Abbiamo anche per quest’anno dovuto inventarci dei formato online in modo da non creare assembramenti con eventi dal vivo. Allo stesso tempo abbiamo però deciso di non spegnere quella fiamma di speranza organizzando comunque qualcosa che potesse essere da segnale per una ripartenza. Per prima cosa la realizzazione dei giardini in terracotta, anche se in forma ridotta, che decoreranno una parte di Piazza Buondelmonti e successivamente la mostra mercato di artigianato ed eccellenze gastronomiche».

Il programma di Buongiorno Ceramica

Da sabato 8 maggio a domenica 16 maggio si alterneranno perciò momenti in presenza e online, sui canali social istituzionali, con al centro la produzione di terracotta artistica del territorio, tra storia e futuro.

Sabato 8, dalle 15,50, i consueti saluti istituzionali apriranno la rassegna, con la preziosa partecipazione del Presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Di seguito, alle 16, verrà condiviso online il primo dei quattro atti della versione completa dell’opera teatrale “Fra Terra e Cielo”, messa in scena dall’Associazione Culturale Vieniteloracconto e tratta dal testo del Prof. Sergio Givone: un racconto delle fasi della costruzione della Cupola fiorentina di Santa Maria del Fiore a cui anche le fornaci imprunetine hanno dato il loro contributo. Gli altri tre atti saranno condivisi domenica 9, sabato 15 e domenica 16, in un appuntamento fisso alle ore 16 online. 

Domenica 9, alle ore 17,30, si terrà un Talk Show in diretta online sul tema “Vinificazione in terracotta”, con la partecipazione del vice sindaco Matteo Aramini, di un rappresentante delle fornaci del territorio e di esperti del settore.
Per tutta la settimana, da lunedì a venerdì, alle ore 10.30, l’attenzione si concentrerà poi sulle fornaci a Marchio CAT (Ceramiche Artistiche e Tradizionali) con la rubrica “Curiosando in Fornace”: attraverso video in diretta online si entrerà nelle fornaci del territorio insieme agli artigiani della terracotta.

Il weekend del 15 e 16 maggio proporrà un fitto programma di appuntamenti e attività, oltre ai video dell’opera sulla costruzione della Cupola del Brunelleschi, online dalle 16.
Si parte sabato con l’inaugurazione, alle ore 10,30, dei Giardini in terracotta nella parte di Piazza Buondelmonti antistante la Basilica di Santa Maria all’Impruneta, finalmente in presenza. Domenica invece, dalle ore 10, il centro storico di Impruneta si popolerà di banchi di artigianato ed eccellenze del territorio con una mostra mercato aperta al pubblico organizzata dal Centro Commerciale Naturale Il Pozzo. Online, dopo l’ultimo atto di “Fra Terra e Cielo”, dalle ore 17,30 diretta del Talk Show Terracotta, design ed arredo d’interni con la partecipazione del vice sindaco Aramini, un rappresentante delle fornaci di Impruneta, l’assessore del Comune di Firenze Cecilia Del Re ed alcuni artigiani imprunetini e fiorentini.

«Un programma davvero completo, nonostante le difficoltà oggettive che affrontiamo come ente e come comunità da ormai un anno. Ringrazio tutte le realtà intervenute a supporto come l’Opera del Duomo, le associazioni del territorio e gli uffici comunali interessati. Questo evento è per noi molto importante, non di per sé per l’evento stesso, quanto per quello che deve diventare un obiettivo costante cioè veicolare la nostra tradizione artigianale artistica, eccellenza di punta che può portare ricadute fondamentali su diversi settori come quello del turismo, del commercio, dell’economia».