L’eredità di Martin Luther King, nonostante tutto, c’è e avanza /2

Premio letterario Raccontami una storia

Nelle ultime settimane e negli ultimi mesi abbiamo potuto leggere degli omicidi, poiché questo è in effetti quello che sono, compiuti su cittadini americani neri da agenti di polizia locale negli Stati Uniti. Questi fatti hanno comprensibilmente riportato molti a chiedersi se dopotutto, nonostante i decenni passati dalla morte di Martin Luther King, non sia cambiato granché negli Stati Uniti riguardo il razzismo e la mentalità degli americani verso di esso.
Ma quanto di questa impressione spontanea corrisponde a verità? Quanto hanno influito le recenti notizie di omicidi sulla fiducia degli americani(e di quelli non bianchi in particolare) nella polizia?

Da un articolo del Pew Research Center del 28 Aprile 2015. Nel grafico così titolato “Neri esprimono meno fiducia dei bianchi che la polizia locale tratti equamente neri e bianchi”, si può osservare appunto la percentuale di “fiducia nella polizia locale a trattare neri e bianchi equamente”, con vari gradi di risposta: “un bel po’” (Great deal), “abbastanza” (Fair amount), “solo un po’” (Just some), “molto poco” (Very little), in un sondaggio fatto ad Agosto 2014 (Aug 2014), nel Novembre del 2009(Nov 2009), nell’Ottobre 2007(Oct 2007).

Grafico1
Grafico1

Quanto è stato fatto, quanto rimane da fare.
Da un articolo del Pew Research Center, del 22 Agosto 2013. Nel grafico titolato”Quanto lontano siamo arrivati, quanto lontano dobbiamo ancora andare” si può osservare la domanda “Quanto progresso hanno fatto gli USA verso l’ eguaglianza razziale negli ultimi 50 anni?”, poi la domanda “… e quanto ancora bisogna fare?” e i relativi gradi di risposta: “Niente” (None at all), “un poco” (a little), “Un po’” (Some), “Un bel po’” (A lot).

Grafico2

Tiriamo le somme.
Come possiamo vedere da questi dati, il razzismo negli Stati Uniti è certamente molto diminuito negli ultimi decenni; tuttavia è ancora avvertito da una larga parte dell’opinione pubblica come un problema che, seppur meno grave di prima, è lontano dall’essere risolto. Il sondaggio sulla fiducia verso la polizia mostra inoltre come tale problema sia percepito di più proprio tra la popolazione afroamericana e che ciò sia così da anni, facendo quindo capire come le notizie di questi mesi non siano probabilmente che un rivelarsi a livello dei media nazionali di un fenomeno, quello della minore fiducia dei neri nella polizia, largamente diffuso da tempo e come abbiamo potuto notare in questi mesi, fondato su fatti reali, rappresentanti un panorama che nonostante i notevoli progressi, presenta ancora brutture che, si spera, spariscano anch’esse sempre più col passare del tempo, senza, magari, che passino altri 50 anni.

Leonardo Panerati