Maltempo: Mazzeo a Campi Bisenzio, situazione ancora drammatica ma ce la faremo

Il presidente del Consiglio regionale in visita nei luoghi tra i più colpiti dall’alluvione del 2 novembre: “C’è una grande mobilitazione di volontari, la Protezione civile sta svolgendo un lavoro enorme. Tanti i ragazzi e le ragazze da tutta la Toscana. Ho portato la mia vicinanza al sindaco Tagliaferri. C’è bisogno di un ulteriore sforzo collettivo. Nelle prossime ore tornerà la pioggia: chi può resti a casa e si sposti in luoghi più alti”

Firenze – Il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, si è recato questa mattina (giovedì 9 novembre) a Campi Bisenzio per verificare l’evolversi della situazione dopo gli eventi della scorsa settimana, per incontrare la popolazione “tra le più colpite da questa terribile alluvione. Ho portato la mia vicinanza, la nostra solidarietà al sindaco – dichiara il presidente dell’Assemblea legislativa –, ho salutato le centinaia di ragazze e ragazzi arrivati qui da tutta la Toscana. Sono andato a visitare e incontrare alcune realtà produttive gravemente danneggiate che purtroppo rischiano di perdere tutto”.

Nel corso della visita, Mazzeo è stato anche nella zona industriale di Capalle. Nei giorni immediatamente successivi alla terribile mareggiata che si è abbattuta sulla costa toscana era stato a Marina di Pisa. Oggi, insieme al sindaco di Campi Bisenzio, Andrea Tagliaferri, ha potuto constatare personalmente la devastazione del territorio di Campi Bisenzio. “È una situazione drammatica – spiega –, ci sono ancora aziende nel fango, cittadini che hanno paura, che sentono forte il dolore e la sofferenza. C’è bisogno ancora dell’aiuto di tutti. Le prossime saranno ore difficili, è attesa altra pioggia, il messaggio che rivolgo adesso a ognuno delle cittadine e dei cittadini toscani è quello di cercare di stare il più possibile a casa. Chi abita ai piani bassi cerchi di trovare una sistemazione in luoghi più alti”.

Cominciano ad emergere anche “immagini belle: le migliaia di ragazze e ragazzi con queste tute bianche, gli stivali, i guanti, le pale, impegnati ad aiutare le famiglie. Qui c’è una grande mobilitazione di volontari, la protezione civile sta facendo un lavoro enorme. L’impegno da parte delle istituzioni deve essere quello di velocizzare il più possibile tutte le procedure per smaltire i rifiuti, per liberare le condutture dai fanghi. Abbiamo ancora bisogno di tanto lavoro – conclude Mazzeo –, un lavoro che la Giunta, con il presidente Giani e l’assessora Monni, stanno portando avanti con grande abnegazione. Quello che le istituzioni e la politica devono fare ora è ridurre il più possibile le polemiche, unirsi per dare risposte in tempi certi, ciascuno al proprio livello: Governo, Giunta regionale, Comuni. Ora serve un ulteriore sforzo collettivo. Sono convinto che la Toscana si rialzerà”.

Le dichiarazioni in video

La galleria fotografica