j6a7213 low
E’ Massimo Carpinelli il nuovo direttore di EGO, l'Osservatorio Gravitazionale Europeo di Cascina (PI),  consorzio internazionale che ospita il rivelatore di onde gravitazionali Virgo, una delle tre antenne al mondo, e l’unica in Europa, in grado di osservare questi nuovi segnali cosmici, scoperti nel 2015.
Carpinelli, professore all’Università di Milano Bicocca e ricercatore associato all’INFN, ha cominciato ufficialmente questo mese il suo incarico, per cui era stato designato già a giugno 2022  dal Council di EGO,  composto dai rappresentanti delle tre istituzioni scientifiche che lo finanziano: l’italiano Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN),  il francese Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) e l’olandese NWO-I, Netherlands Foundation of Scientific Research Institutes, rappresentato dal Laboratorio Nikhef. Il prof. Carpinelli succederà in questo ruolo a Stavros Katsanevas, direttore di EGO dal 2018 e purtroppo prematuramente scomparso a Novembre 2022.
"Con la nomina a direttore di Massimo Carpinelli, siamo convinti che EGO sia in ottime mani per gli anni a venire e non vediamo l'ora di collaborare strettamente con il nuovo direttore - ha dichiarato Vincent Poireau, direttore scientifico del CNRS/IN2P3 e presidente del Council di EGO. Le sfide da affrontare per EGO sono molte: l'inizio delquarto run di acquisizione dati nei prossimi mesi, la preparazione e l'installazione del prossimo aggiornamento tecnologico di Virgo per il run successivo e le scelte cruciali per  il futuro di EGO, legato naturalmente al futuro di Virgo e alla costruzione di Einstein Telescope. Auguriamo a Massimo Carpinelli, a EGO e a Virgo di realizzare molte importanti scoperte per la scienza delle onde gravitazionali nelprossimo futuro".	"Ringrazio il Council di EGO e sono onorato di poter intraprendere questo incarico in un momento così significativo per la nostra comunità”, ha commentato Massimo Carpinelli. “I prossimi anni saranno, infatti, estremamente interessanti ma anche impegnativi: ci aspettiamo risultati considerevoli dai futuri run di presa dati dei nostri rivelatori, e ci attende il completamento degli upgrade di Advanced Virgo +. Lavorerò perché EGO rafforzi ulteriormente la sua dimensione internazionale, una dimensione insita nell’impresa scientifica legata alle onde gravitazionali, dall’intuizione visionaria di Adalberto Giazotto e Alain Brillet, alla scoperta delle onde gravitazionali, al premio Nobel, fino alla vera e propria rivoluzione scientifica che stiamo vivendo: l’avventura è appena iniziata”, conclude Carpinelli.
“L’esperimento VIRGO e il Consorzio EGO sono attività prioritarie per l’INFN. Rappresentano il presente della nuova fisica delle onde gravitazionali in Europa, e sono le fondamenta scientifiche del futuro Einstein Telescope – ha dichiarato Marco Pallavicini, vice presidente INFN e membro del Council di EGO – Siamo felici della decisione del Council di nominare Massimo Carpinelli come nuovo Direttore di EGO per il triennio 2023-2025. Auguriamo a Carpinelli buon lavoro, fiduciosi che continueranno a essere coltivate le condizioni per nuove future scoperte”
Massimo Carpinelli si è laureato e dottorato all’Università di Pisa, dove è stato Professore Associato fino al 2006. È attualmente Professore Ordinario presso il Dipartimento di Fisica “G. Occhialini” dell’Università di Milano Bicocca. È stato Rettore dell’Università di Sassari e componente della Giunta della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, presidente della Commissione Scientifica dedicata alla ricerca tecnologica e applicazioni interdisciplinari dell’INFN. Ha partecipato agli esperimenti di fisica delle particelle ALEPH al CERN a Ginevra, e BaBar allo SLAC National Accelerator Laboratory in California. 
EGO, l’Osservatorio Gravitazionale Europeo è stato fondato nel 2000 dall’italiano Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e dal francese Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS). NWO-I, Netherlands Foundation of Scientific Research Institutes, rappresentato dal Laboratorio Nikhef, si è aggiunto come membro associato nel 2022. La sua missione è assicurare l’operatività, il mantenimento e il potenziamento dell’interferometro per la rivelazione di onde gravitazionali Virgo, e promuovere la ricerca nel campo delle onde gravitazionali in Europa.