Mediterraneo downtown

Mediterraneo Downtown: tre giorni con grandi ospiti, mostre e concerti

Premio letterario Raccontami una storia

Venerdì 5 aprile si apre a Prato la terza edizione di Mediterraneo Downtown: tre giorni con ospiti internazionali, mostre fotografiche, concerti, proiezioni e naturalmente talk show, una decina, che rimangono il cuore dell’iniziativa. Tre giorni per offrire un racconto diverso delle diverse sponde di un continente liquido che si allunga dall’Europa all’Africa fino al Medio Oriente.
La Toscana e l’Italia hanno con i paesi del Mediterraneo un rapporto di relazioni e di vicinanza, anche fisica. Prato sorge lontana dal mare, ma è una città che ha accolto tante etnie e nazionalità diverse.

Si inizia la mattina al Museo del Tessuto con i ragazzi delle scuole per parlare di navi e naviganti. Il pomeriggio alle 15, stessa location, spazio alla filiera corta e partecipata, per discutere di piaghe come il caporalato e lo sfruttamento ma anche dare voce a storie positive di aziende sostenibili ed eque che arrivano dalla Puglia, dalla Basilicata e dalla Campania. Il giornalista Andrea Semplici racconterà Matera alle 16,30 in piazza del Comune, primo dei quattro appuntamenti dedicati al racconto delle città del Mediteranneo, che proseguirà nei giorni successivi con Tunisi, Atene e Barcellona.

Alle 18,30, al Metastasio, sarà il momento dell’inaugurazione ufficiale della tre giorni: sul palco il dialogo tra due scrittori come Tahar Ben Jelloun – autore del best seller Il razzismo spiegato a mia figlia – e Sandro Veronesi, il pratese che ha scritto, tra gli altri, Caos calmo. Seguirà la consegna del premio Mediterraneo di pace, conferito in questa edizione a Sihem Bensedrine, giornalista e presidente di una commissione costituzionale in Tunisia che raccoglie testimonianze delle vittime di tortura e della corruzione dello stato tunisino dal 1955 al 2011. La sera spazio al cinema, al Centro Pecci, e alla musica, con il concerto a teatro di Nada e Angela Baraldi.

Sul sito www.mediterraneodowntown.it il programma completo, giorno per giorno. Il festival è promosso dalla Regione Toscana, dal Comune di Prato e dal Cospe, in collaborazione con Libera, Amnesty Internazional e Legambiente.