Pane

A merenda pane toscano e turismo, è arrivata la Dop

Premio letterario Raccontami una storia

Pane toscano Dop. In tutta la regione, senza esclusioni. Di provincia in provincia, cambia qualcosa; ma la Toscana del pane si riconduce a uno stesso segno, ora riconosciuto a livello nazionale e internazionale. L’annuncio della Dop è di oggi, fatto dal presidente della Regione, Enrico Rossi: «Mi fa piacere dirlo qui e dare una notizia: abbiamo ottenuto la Dop del Pane Toscano a livello regionale». Il governatore toscano lo ha detto al termine dei lavori del convegno “Turismo ed emozioni” organizzato nell’ambito della seconda edizione della Borsa Mercato del Lavoro, che si è svolta al Centro Congressi di Arezzo.
L’iniziativa, organizzata dall’Ente Bilaterale del Turismo Toscano, con la collaborazione di Confcommercio e il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Arezzo e Camera di Commercio, ha avuto una duplice valenza.
Ha cercato di favorire l’incontro dell’offerta e della domanda di lavoro fra aziende del settore turistico (ricezione, ristorazione, servizi ecc) e i giovani in cerca di occupazione con 300 posti messi a disposizione da parte di 22 aziende e tanti i giovani partecipanti ai colloqui, entusiasti e determinati a trovare un posto di lavoro. In totale in Toscana si sono svolte 23 edizioni di “Borsa mercato del lavoro” con la partecipazione di 307 aziende che hanno offerto 1623 posti di lavoro ad una platea di 5 mila candidati.
Inoltre, ha approfondito, grazie anche ad interventi di imprenditori turistici particolarmente esperti in tema di comunicazione e di uso del web, il rapporto fra il turismo e le emozioni.
Il presidente della Regione ha partecipato al taglio del nastro dell’iniziativa e si è poi seduto in platea, dove, accanto a rappresentanti delle istituzioni e del mondo economico, ma anche a tanti giovani, ha ascoltato con attenzione le testimonianze degli imprenditori-relatori. Al termine della mattinata le sue conclusioni e l’annuncio: «Abbiamo la Dop del pane Toscano».
È stata la conferma ufficiale di una notizia positiva, che era stata preannunciata, qualche settimana fa sul piano tecnico, in attesa dell’ultimo via libera da Bruxelles, che oggi Rossi ha ricevuto, tanto da comunicare la notizia agli imprenditori e ai rappresentanti istituzionali della città.
«Sono certo – ha commentato Rossi – che anche questa Dop che abbiamo ottenuto a livello regionale sarà un altro elemento importante per la valorizzazione turistica della Toscana e delle nostre eccellenze».