da sinistra puggelli, ballerini e mari

Finanziato dalla Regione Toscana con il bando per i sistemi museali 2022

Musei in scena, nuovo appuntamento al Museo Soffici

 domenica 29 gennaio con Teatro Metropopolare

Alle 15.30 a Poggio a Caiano via all’evento della Rete Musei

Dopo il battesimo di Artimino Musei in Scena torna per il secondo appuntamento con l’emozione delle “letture teatrali”, stavolta al Museo Ardengo Soffici e del ‘900 italiano di Poggio a Caiano. Un nuovo modo di visitare e vivere il museo facendosi guidare dalle emozioni del racconto teatrale.

Domenica 29 gennaio alle 15.30 sarà di nuovo sul palco il Teatro Metropopolare, partner della Rete Musei di Prato in questo nuovo progetto finanziata dalla Regione Toscana con il bando per i sistemi museali 2022.Stavoltasaranno in scena Livia Gionfrida, che dirige il Teatro Metropopolare, Giulia Aiazzi Alice Chiari con il suo violoncello. Insieme ‘interpreteranno’ il poetico mondo di Soffici e dei suoi paesaggi dell’anima.

“Musei in scena permetterà di scoprire il valore artistico di Ardengo Soffici attraverso il linguaggio del teatro, un modo innovativo ed un’occasione da non perdere – sottolinea il vicesindaco del Comune di Poggio a Caiano Giacomo Mari – Il museo, qualificato anche come museo di rilevanza regionale, ci sta molto a cuore. Il nostro impegno ha l’obiettivo di permettere a chiunque di avvicinarsi all’arte del Novecento di cui Soffici fu grande animatore. Grazie alla direttrice Giulia Ballerini, alla Rete Musei di Prato, al Teatro Metropopolare e alla Regione Toscana per un progetto che con i diversi linguaggi dell’arte promuove il grande patrimonio che custodiamo nei nostri territori”.

Musei in scena ha un calendario che prosegue fino a maggio, con eventi tagliati su misura per ognuno degli 8 musei e caratterizzati da una “lettura” teatrale delle storie che animano i percorsi e le identità dei componenti della Rete. Raccontare, ricordare, partecipare è l’idea che sta alla base del progetto, la linea di evoluzione che conduce il pubblico dall’ascolto all’emozione, dalla comprensione alla partecipazione.

L’evento è gratuito, l’ingresso al museo è di 3 euro (gratuito per i residenti a Poggio a Caiano e per i minori di 18 anni).

Prenotazioni allo 055 8701287/280/281- info@museoardengosoffici.it.

Tutto il calendario su www.retemuseidiprato.it.