Allerta temporali ma nel week end tornano 40°C

Premio letterario Raccontami una storia

I temporali attesi non sono arrivati, toccando soltanto la Toscana nord-occidentale, ma una leggera instabilità sta attraversando parte della regione. Temporali improvvisi sono ancora possibili, però, su buona parte della regione.
Per questo motivo, la sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un avviso di codice giallo, per piogge e temporali anche di forte intensità che dal pomeriggio interesseranno la Toscana orientale, in particolare le province di Arezzo, Firenze, Grosseto, Pistoia, Prato e Siena. Il codice giallo sarà valido fino alle 21.

Pioggia o non pioggia, stanno per tornare le temperature di qualche settimana fa.

«L’anticiclone africano tornerà ad espandersi su tutta a partire da venerdì e per tutto il weekend», conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega. Avremo tanto sole ma soprattutto l’ennesim aumento delle temperature: punte di 38-40°C sono attese sulle aree interne non solo del Sud ma anche del Centro entro domenica: tra le zone più roventi le aree interne di Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Lazio, Toscana, Abruzzo e in generale tutta l’Umbria. Caldo anche al Nord con punte di 34-35°C in Val Padana, superiori sull’Emilia-Romagna. Qualche grado in meno lungo le coste complici le brezze marine ma con afa alle stelle; molto afoso anche in Pianura Padana e in generale nelle grandi aree urbane, specie nelle ore tardo pomeridiano-serali, quando i valori termici si manterranno elevati. Tra le città più roventi nel weekend segnaliamo Firenze, Roma, Frosinone, Terni, l’Aquila, Avezzano, Caserta, Benevento, Cosenza, Matera, Potenza, Foggia, Caltanissetta, Ragusa, Catania, Nuoro, Cagliari. Al Nord tra le più calde Bologna, Ferrara, Mantova, Rovigo, Verona, Milano, Brescia».

La settimana di Ferragosto sull’Italia vedrà l’anticiclone parzialmente disturbato dai venti atlantici, che lo costringeranno ad una parziale ritirata verso Sud. «Tra lunedì e martedì è così atteso qualche temporale anche di forte intensità al Nord ( primi focolai temporaleschi già domenica su Alpi e parte del Piemonte sul finire di domenica ). Qualche fugace fenomeno potrà interessare anche parte del Centro mentre sul resto della Penisola dominerà ancora l’alta pressione. Nei giorni a seguire invece sole prevalente con al più qualche nota instabile su Nordest e Appennino, in un contesto un po’ meno caldo. Quest’ultima tuttavia resta una linea di tendenza che necessiterà di ulteriori conferme e aggiornamenti», concludono da 3bmeteo.com.