Luoghi, tempi e occasioni da non perdere con Artemia

Premio letterario Raccontami una storia

Nuovi appuntamenti e proposte interessanti per passare un fine settimana ricco di arte, storia e non solo: la collaborazione tra ArteMia e Prato Cultura vi porta in giro tra Prato e Firenze. Sabato 12 ottobre, alle 9.00, si inizia con la visita guidata (riservata ai soci ArteMia) alla Galleria dell’Accademia (in via Ricasoli, 58-60 a Firenze). Un luogo principalmente conosciuto per il suo simbolo: il David di Michelangelo, qui collocato dal 1873, quando è stato deciso di sottrarre dall’originaria collocazione all’aperto in Piazza della Signoria l’imponente statua in marmo.
Quale occasione migliore per scoprire i segreti della scultura più famosa della città gigliata? E non solo: è possibile ammirare altri capolavori del Buonarroti, e di altri grandi artisti, passando per la Gipsoteca Bartolini ed il museo degli strumenti musicali, all’interno del quale sono esposti molti dei manufatti appartenenti alla collezione storica del Conservatorio Luigi Cherubini. Si prosegue nel pomeriggio, alle 15.00, alla scoperta della Pieve di San Pietro a Iolo nell’omonima piazza (riservata ai soci ArteMia).
Un’antichissima pieve medievale, il nucleo di quello che oggi è un paese ben definito. Affreschi antichi che secondo la leggenda (almeno per un angelo) sarebbero di mano di un certo Leonardo, in vacanza dai nonni… sarà vero? Le leggende nascondono sempre un fondo di verità, ma per scoprirlo è assolutamente consigliato partecipare alla visita. Alla fine dell’incontro, grazie ai ragazzi di STA – Spazio Teatrale All’incontro, vi godrete un simpatico spettacolo dedicato proprio al genio vinciano: “Leonardo in 500 secondi!”.
Domenica 13 ottobre, alle 15.00, si conclude con la visita alla scoperta della sede storica della Misericordia di Prato (in via Convenevole da Prato, 55): una visita esclusiva resa possibile grazie alla cooperazione tra l’Arciconfraternita, la cooperativa PratoCultura e l’associazione culturale ArteMia. Il sodalizio è nato a maggio: dopo aver visitato il cimitero monumentale di via Galcianese l’antico oratorio del pellegrino, è il turno della sede storica della Misericordia, dove si trovano la chiesa ed il museo. Da monastero benedettino di clausura a sede della Guardia Civica, l’edificio storico della Misericordia racconta un viaggio tra assistenza cristiana, memoria cittadina e spirito di solidarietà lungo 431 anni.

Ci sono ancora pochi posti disponibili, per maggiori informazioni e prenotazioni, si può contattare direttamente ArteMia (sede in Piazza Lippi, n.34, aperta dal martedì al venerdì: 9.00 – 13.00; ed il giovedì anche: 14.00 – 18.00): telefono 3405101749 (attivo Mart. Merc. e Ven. 9 – 15; Giov. 9 – 18 e sab. 10 – 13), email artemiaprato@gmail.com o navigare su www.artemiaprato.it oppure pagina Facebook Artemia Prato.