Il cane poliziotto Mia con il suo istruttore

Una specie di fattoria di Nonna Papera piena zeppa d’erba. Di una certa erba. E poiché si tratta di quella illegale, una settantenne di Campi Bisenzio è finita in manette. Il blitz della polizia è scattato nel pomeriggio di ieri. Gli agenti del commissariato di Rifredi lo hanno condotto in un’abitazione isolata nel campigiano, tra Prato e Firenze, sequestrando quasi mezzo chilo tra hashish e marijuana.
La donna, già denunciata per coltivazione di sostanza stupefacente nel luglio perché trovata in possesso di 71 piantine di marijuan, è stata arrestata con l’accusa di illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

La polizia, sospettando un’attività di spaccio intorno al casolare della 70enne a Campi Bisenzio, si era appostata in piena campagna. Ieri, intorno alle 15,30, i poliziotti hanno notato una persona raggiungere il cortile della donna. I due sono entrati per pochi attimi in un casottino di metallo. Appena usciti, l’uomo, un 45enne fiorentino, è stato trovato con addosso oltre 9 grammi di marijuana e qualche frammento di hashish in un pacchetto di sigarette.
Subito è scattato il controllo con il contributo dei cani poliziotto della Questura di Firenze.
Sono così saltati fuori 412 grammi di marijuana e 75 di hashish, nascosti tra buste, barattoli di gelato e vasetti in parte nel casottino di metallo, in uno sgabuzzino e nella tasca di un sedile di un’automobile abbandonata.