Chiusa dai carabinieri della compagnia di Arezzo la discoteca Class, nel centro della città, al termine di un controllo mirato condotto con il supporto dei colleghi del nucleo ispettorato del lavoro, vigili del fuoco e personale dell’Inps. Il blitz è scattato nel corso di una festa caraibica e ha portato alla chiusura del locale fino alla regolarizzazione di numerose violazioni accertate. Impianti di videosorveglianza erano stati installati per controllare istante per istante l’operato dei dipendenti mentre sul versante della sicurezza degli avventori i carabinieri hanno trovato una situazione assai carente. I proprietari del Class si sono detti pronti a compiere da subito i lavori indicati dai carabinieri e dagli altri organi intervenuti durante il controllo.

L’ispezione al Class di Arezzo, avvenuto nella notte tra sabato e domenica, fra i servizi straordinari di controllo e vigilanza dei locali notturni frequentati dai giovani dal gruppo interforze guidato dai carabinieri della compagnia di Arezzo.
Le verifiche nel locale hanno interessato vari aspetti, tra cui la regolarità dei contratti di lavoro dipendente, il rispetto nelle norme sulla sicurezza dei lavoratori e degli obblighi relativi alle leggi antincendio.

Durante il controllo sono emerse numerose violazioni. È stata appunto rilevata la presenza di telecamere per il controllo del personale dipendente e sono state trovate uscite di sicurezza ostacolate, porte tagliafuoco difettose e, addirittura, il sistema antincendio guasto.

Pertanto, sono state comminate sanzioni penali e la sanzione accessoria della chiusura  dell’attività fino alla regolarizzazione delle violazioni accertate